lunedì 3 maggio 2010

CORTO CIRCUIT











Ormai è andata. Ho avuto giusto qualche secondo di esitazione ripensando ai video visti su internet in cui orde di invertiti gonfiati da ciò che riso in bianco e petto di tacchino da solo non arriverebbero mai a fare, ballano roteando i loro corpi infestati da litri di inchiostro che compongono orribili tatuaggi mentre del diserbante per giardini o anestetici per cavalli assunti attraverso tutti i buchi di cui sono dotati abbattono gli ultimi residui di inibizione ma poi, a metà tra il timore di tornare in una cassa di noce e la tentazione della perdizione estrema ho premuto il tasto ACQUISTA.
L’ 8 agosto andrò a Barcellona per il Circuit. Uno di quegli eventi per omoinvertiti che potrebbe anche essere definita come una festa unica dato che per 10 giorni non esiste soluzione di continuità: esci da un parti per entrare in un altro senza dover neppure perdere tempo per cambiarti dato che la maglietta la togli il primo giorno e la rimetti solo alla partenza. Il Circuit insomma è la cosa più vicina ad una bolgia dantesca, uno di quegli eventi che ogni ghei dovrebbe vivere almeno una volta nella vita per poter affermare di essere un vero frocio insieme alla lettura di un romanzo di Uaild o l’acquisto di “A tutta Carrà” e che se un ghei bene, di quelli che non mettono piede nei locali perché “oh, mio dio, io non mi ghettizzo” (semmai metto foto acefale di me che mi ravano il pacco in una ciat dove il suffisso e sempre “secs”, “men onli” o “orge”), ti chiede “ che fai ad agosto?”, gli confessi la destinazione sottovoce infilandoci 2 colpi di tosse sperando che la comprensione si impasti con un po’ di catarro.
Lo so che a molto la scelta di andare a Barcellona solo per passare da una discoteca all’altra (sperando che durante il percorso accada anche qualche intruppata sessualmente solleticante), snobbando opere d’arte, il modernismo e Gaudì, possa risultare triste e squallida ma tanto quelli me li sono dovuti sciroppare quando ero fidanzato. Altre mete? Certo avrei potuto, le sere d’estate, il mare i giochi le fate e far la corsa giù al faro mi annoiano tremendamente, dei musei la sola cosa che mi catturano sono i loro caffè e al massimo le tazze ricordo e progettare un tur in macchina in Scozia per vedere 4 dolmen e 2 menir dormendo in tenda tra le merde a pallettoni delle pecore per poi mettere su Feisbu foto dove ti ritrovano costantemente avvolto in un chiuei mentre vieni preso a sberle da raffiche di vento e pioggia che cade orizzontalmente non risveglia in me nessun afflato bucolico. Per questo, con sommo sprezzo del giudizio e del pregiudizi andrò nella festa più pop-meinstrim della galassia vivendola la cosa come “un’esperienza estetica” (così almeno la definirebbe il mio amico costumista quasi affermato).
Io ovviamente mi risparmierò tutti e 10 i giorni di durata del Circuit più che altro perché conoscendomi so già che non mi farei mancare nulla e vorrei essere ovunque, siccome però a un certo punto c’è anche una mega festa in una piscina gradirei non essere ritrovato come Uiliam Olden ne "Il viale del tramonto" riverso a faccia in giù, annegato in 40 centimetri d’acqua, cloro e vomito. Quindi strategicamente apparirò nel uic end di chiusura perché ci saranno forse le feste più belle…ok, è vero, ho detto una gran cazzata, in realtà lo faccio perché per allora la maggior parte dei maschi presenti saranno talmente storditi e indeboliti da giorni di digiuno, privazione del sonno e abuso di alcol e droghe che praticamente me li potrò portare via con uno schiocco delle dita. Un po’ come i predatori della savana che fanno correre la preda fino allo sfinimento per poi assestare la zampata fatale.

12 commenti:

Macsi ha detto...

:-) Son sicuro che ti divertirai da pazzi. Io so di essermi divertito tanto ma non mi ricordo una cippa, purtroppo.

Anonimo ha detto...

sai la sfiga se prima di partire ti fidanzi???
ahaha

IstPer

zdora ha detto...

sei troppo avanti insi, nonchè abilissimo stratega. sciapò.

K@RL ha detto...

Come ti invidio! Io andrò in Liguria dove i miei hanno l'appartamento, perchè son senza lavoro.. Uff :(:(

Cmq non è Gloria Swanson ad essere annegata nella piscina, ma William Holden dopo che lei gli ha sparato..

Edgar ha detto...

Sì, anch'io ci tenevo a far presente che trattavasi di William Holden e non della Swanson.
Son fatto così, pignolo e gay-bene

Anonimo ha detto...

Ma sii, diciamolo, evviva i ghei dabbene.
ciao
Sergio

Enrico* ha detto...

Minkia Ale, ti tocca addirittura espatriare in Spagna per rimorchiare? Ormai ti sei bruciato tutto il territorio italico oltre che Roma? :-))

labravalina ha detto...

il pezzo "certo avrei potuto..." è grandioso...mi hai fatto ridere...

Anonimo ha detto...

"Lo so che a molto la scelta di andare a Barcellona"... Insy manca la H di "ha molti"... ;-)
fany

Mukka ha detto...

Genio del male :-D

Anonimo ha detto...

Cara, con la crisi che avanza gli spagnoli li troverai tutti in mutande. Non ci sarà da perder tempo. Le vacanze culotturali sono sempre un toccasana.
Buon viaggio,

La Nonna

Oscar ha detto...

zoccola e anche diva!
qualcuno che non perde un colpo c'è allora