giovedì 17 novembre 2011

QUALCOSA DI MENO, TANTO DI PIU'.


Paola Severino Di Benedetto, la neo ministro di grazia e Giustizia non ha un braccio. Nessun giornale ne ha parlato forse per pudore. Al contrario invece credo sarebbe una cosa da sottolineare. Nonostante donna e handicappata è riuscita ad arrivare a costruirsi una carriera di successo e a ottenere la stima necessaria per gestire un dicastero importantissimo. E questo è un merito che le va riconosciuto a prescindere dalla condivisione della sua linea politica.
Sarebbe stato bello se i giornali avessero fatto un elogio alla menomazione fisica in contrapposizione alle maggiorazioni mammellari di tante politiche incompetenti e da palcoscenico piazzate a casaccio dalla vecchia amministrazione su poltrone ministeriali, parlamentari e consiliari. Sarebbe stato davvero un ottimo messaggio da condividere facendo notare come, anche con un arto in meno, quando si ha un buon cervello si può arrivare a obiettivi notevoli, anche nella politica fallocratica del nostro paese.

14 commenti:

Juan Antonio Samaranch ha detto...

A me invece non è dispiaciuto, basta coi giudizi sull'aspetto fisico, sul sesso da cui uno è attratto.......mi dava fastidio anche quando i membri del governo precedente decaduto e umiliato (mi piace scriverlo) venivano giudicate perchè belle fighe....

Anonimo ha detto...

Pare che il braccio l'abbia perso di recente causa malattia con conseguente amputazione chirurgica. Una persona che ha superato una prova così dura comunque come minimo merita rispetto. Io ad esempio ero stato colpito moltissimo dal fatto che il giudice Gerardo D'Ambrosio (Mani Pulite ecc.) fosse un trapiantato di cuore. Ho pensato che uno che si è trovato ad un passo dalla morte non spreca il resto della sua vita in parole e gesti futili.

D ha detto...

mia ex-professoressa di Diritto Penale, donna straordinaria e bravissima insegnante :D sono sicuro che come ministro farà faville! il braccio l'ha perso per colpa della mafia...

Alberto ha detto...

Forse è giusto che i giornali non ne abbiano parlato.
Forse è giusto che comunque si sappia.
Bel post.
Grazie.

Anonimo ha detto...

Non vedo perchè si sarebbe dovuta sottolineare questa caratteristica fisica, peraltro facilmente individuabile. A prescindere dal fatto che - a quanto sembra - la menomazione sia avvenuta solo in tempi recenti e che probabilmente abbia poco influito sulla carriera di questa donna, non vedo l'utilità di ridurla a protagonista di una becera contrapposizione di parti anatomiche.
Come se dovesse essere più "buona" e "brava" solo per via della minorazione. Non potrebbe essere solo un neo ministro che - pur forte degli attestati di stima di chi già la conosce - si conquisterà sul campo (come evidentemente ha sempre fatto) l'apprezzamento dei suoi pari, esattamente come tutti gli altri?
R

leo ha detto...

un ministro della Giustizia che non può lavarsene le mani è già una bella cosa... ;)

Anonimo ha detto...

insy ti prego, scrivi qualcosa sullo tzunami di gay italiani che ai tempi di zapatero s'erano trasferiti in spagna e che ora ritorneranno tipo profughi in italia...

Anonimo ha detto...

Sono preoccupato per davvero, va tutto bene?
Val

Anonimo ha detto...

HAI DATO UN TITOLO BELLISSIMO AL TUO POST! BRAVO

La Nonna ha detto...

INSY, cara, dobbiamo venire con i fiori?
Non farci stare in pena, batti un colpo. A meno che non sia tu a stare su un pene ed a sbatterti molti colpi. Nel qual caso Buon Natale.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

Nonna, sono vivo! solo un po' incasinato ma tornerooooo
baci

Anonimo ha detto...

La Ministra in questione ha una casa a Cortina dove ha trascorso le meritate vacanze natalizie.Fin qui tutto ok,ma la scorta (20 poliziotti sottratti alla questura di TV) dopo un non consono soggiorno in una caserma hanno trovato alloggio in un hotel a molte stelle a nostre spese.E' forse questo il qualcosa in più?Luigi43

Anonimo ha detto...

Una carica pubblica dovrebbe essere integra mentalmente e fisicamente. Il trauma di aver perso un arto dopo una vita passata come normodotata è un evento che non si sottovaluta psicologicametne e quando si deve decidere per milioni di italiani non si può rischiare ( anche se nessuno ha scelto questo governo). Questo governo mi sembra una cozzaglia di persone instabili...non voglio parlare della Fornero che si sarebbe dovuta dimettere e far rinchiudere in una clinica...ma dico nenach eall'asilo si assiste a delle scene del genere, ripeto quando si mette la faccia per altre persone bisogna passare test piscoattudinali, come quando devi fare il militare.

Anonimo ha detto...

Ritorno per rispondere a D alla luce della dichiarazione dei redditi da poco messa in rete.Dicevi che il braccio l'ha perso per colpa della mafia.Capisco l'ammirazione per una tua professoressa salita nel cursus honoris ,ma è un cattivo servizio che le fai sparando c....te per pura piaggeria.Le notizie non cadono mai nel vuoto e prima di darle è buona norma controllarle.Luigi43