lunedì 6 ottobre 2008

BIBBIA E MARATONA


Con i primi versetti della Genesi, Benedetto XVI ha dato il via a: "La Bibbia giorno e notte". In realtà non si tratta della diffusione di distributori automatici di testi sacri aperti 24 ore su 24 ma è il titolo di un'operazione concordata da Vaticano e Rai per la lettura integrale e in diretta dell'Antico e Nuovo Testamento, tanto per confermare ancora una volta lo spirito laico del servizio pubblico.
Una maratona di 139 ore la cui versione integrale verrà trasmessa su RaiEdu2, un canale che, anche senza questo colpo di grazia, aveva gli ascolti di una tv per non vedenti.
La maratona vedrà impegnate oltre 2000 persone da più di 50 Paesi del mondo.
In questo modo il Santo Padre fa sapere che a quella menzione sull’edizione del Ginnes del primati del 2009 lui ci tiene moltissimo, non fosse altro per spodestare il record messo il mese scorso dal chirurgo estetico della Ventura quando ha fatto insieme a lei lo spunto degli interventi fatti dalla conduttrice nello scorso anno.
Vabbè, che sia il Papa a leggere la Bibbia è anche una cosa plausibile, ma che poi il testo sacro debba passare anche per la bocca di Giulio Andreotti, Maria Grazia Cucinotta e Massimo Bondi (per il quale pare sia già pronto un passo semplificato tratto da “La Bibbia spiegata a mio figlio di un mese”), la trovo un tantino inopportuna.
Molto apprezzato, fra i primi lettori, Roberto Benigni che ormai dopo la Divina Commedia e la Bibbia sta preparando uno spettacolo dedicato alla recita del catalogo di Ikea.
"La parola di Dio - aveva preannunciato il Papa all'Angelus della domenica in San Pietro - potrà così entrare nelle case per accompagnarsi alla vita delle famiglie e delle singole persone: un seme che, se bene accolto, non mancherà di portare frutti abbondanti". Ora, non vorrei fare il solito criticone ma penso che leggere la Bibbia senza dare un’interpretazione delle scritture, spesso controverse soprattutto tra i due testamenti, valga tanto quanto lo scongiuro di un superstizioso.

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con te, che per spiegarci meglio il tuo pensiero ce l'hai postato due volte di seguito :-)

Luigi

Joshua ha detto...

Ho letto che tra i lettori c'è anche la Milly Carlucci e la Carfagna.
Quanto a Sandro Bondi traduca l'esperienza toccante in una delle sue preziosissime poesie-telegramma su Vanity Fair. Qualcosa tipo:
FORMIDABILE MARADONA
POLACCA TRAVESTITA
DIRETTA TELEVISIVA
VISIONE CELESTIALE

Gwendalyne ha detto...

La penso come te, e condivido soprattutto la frase conclusiva sulla mancanza di un'interpretazione. Ne parlai pure in un post quando lessi la notizia di quest'iniziativa...

Miss Roboto ha detto...

Ma soprattutto...ma che rottura di maroni immensa è una maratona del genere? Secondo me si stava abbioccando pure il Papa a leggere la Genesi

Enrico* ha detto...

É proprio l'apoteosi della laicità della Rai in quanto servizio televisivo statale e pubblico...
Ma non ce l'hanno una TeleVaticano?

itboy_76 ha detto...

PAR CONDICIO: voglio il Corano letto da Calderoli, Afef, Ahmadinejad e Magdi Allam.

VILLLICO ha detto...

Per carità,un altro modo per quel folletto malefico di gestire la schiera mediatica,comunque meno male su RaiEdu2, ci vedrei bene anche VULVIA a commentare....

Monica ha detto...

Sono d'accordissimo con te Insy, sull'interpretazione....anche perchè leggere semplicemente quello che c'è scritto non dov'essere il massimo per chi ascolta...

Macsi ha detto...

Anch'io ci vorrei Vulvia: Chi spingeva gli Ebrei ad errare nel deserto? Spingitori di Ebrei, su Raieducational2.

beckett ha detto...

Come dissentire da Insy, questa volta.
Macsi, fantastico!

simone che c'ha sonno e se vole solo fa na bella dormita ha detto...

cioè....
ma è un coming out?

"in attesa della sua venuta ci prepariamo per accogliere il seme"

è più o meno questo il senso?
Oppure sono io che ho urgente bisogno di un rugbysta?

Boh

Anonimo ha detto...

joshua..sto ridendo da mezz'ora....meno male che c'è qualcuno che come me ha constatato la bruttezza infinita delle poesie di bondi...ogni qual volta mi trovo a leggerle penso che non sia possibile che una menta umana possa partorire simili oscenita.

mrs scrotociclosi

Luca che oggi ha freddo ha detto...

SIMO: non ti serve un rugbysta ma tutta la squadra

redrum_ ha detto...

beh io ho visto la diretta mentre correvo sul tapis roulant e devo dire che correre assistendo a una maratona per me ha avuto un senso tutto speciale.
comunque il papa poteva pure scomodarsi e andare fino a Santa Croce invece di fare la videoconferenza dal tinello.

off topic: a me le poesie di bondi fanno tenerezza. mai avrei pensato che esistesse un disturbo dei centri del linguaggio per cui uno possa vivere senza saper coniugare i verbi (ma a FI l'han preso nelle categorie protette?)

Andrea ha detto...

Oddio...
In origine non avevo affatto capito questo post. Insomma, mi sembrava un'invenzione ironica & sarcastica.
Leggere i commenti e scoprire che è tutto vero mi fa rabbrividire...
C'è già un canale religioso, farlo su quello?