giovedì 25 febbraio 2010

E VENNE L'ISOLA















Finalmente qualcuno ha accesso la luce nel guardaroba della Ventura che ieri sera era vestita molto bene e non come al solito acchittata come la nonna di Ledi Gaga.

La cosa che fa piacere di questa settima edizione dell’isola è che è tutto esattamente come gli scorsi anni: Simona che incespica nelle parole creando mirabolanti forme sintattiche e neologismi che faranno impazzire i grammatici della Treccani, come sempre non si ricorda una ceppa della scaletta e ogni tanto deve leggere sulla cartellina persino il suo nome. Gli stacchetti partono al momenti sbagliato e come sempre, i naufraghi non sentono un cazzo delle indicazioni date da studio per cui è tutto un “puoi ripetere?”.


Visto che la Rai ha ormai decimato gli opinionisti migliori, chi perché sniffa cocaina, chi perché cucina gatti, la Ventura s’è dovuta arrangiare riesumando Aragozzini, che è stato patron di qualche Sanremo degli anni ’80. Diciamo che uno non si aspetta che un opinionista sia necessariamente anche un Adone ma Aragozzini è uno stupro per gli occhi.
L’altra è: Antonia Dell’Atte. Siccome non parliamo della regina d’Inghilterra, vi dico che si tratta di una che è matta in culo. Modella anni ‘80 ha sposato un pari di Spagna e vive lì. Regina dei tolc iberici qualche anno fa fece scalpore per una storia di violenze domestiche ma aspettate qualche puntata e capirete che si è trattato piuttosto di legittima difesa.
La sua prima impressione sui concorrenti è che: “il gruppo è mui bien amalgamato”. Perché come tutti gli italiani che passano più di 5 giorni all’estero poi iniziano a non ricordarsi le parole italiane e parlano un esperanto cacio e pepe.


L’inviato di quest’anno è Rossano Rubicondi. Per dare più intrigo al programma quest’anno è stato introdotto un sondaggio con televoto: Chi si farà quest’anno Rubicondi: la Galanti , la Milo o Busi?


La prima prova consiste nell’arduo tentativo di scendere da una specie di peschereccio e remare una barchetta preservando Sandra Milo che è a bordo. Se dovesse mai cadere in acqua rischierebbe infatti di essere recuperata da una trup di archeologi sottomarini che stanno scavando nei fondali della zona e finirebbero per metterla nella teca di un museo scambiandola per un triceratopo fossile.
All’approdo sulla spiaggia il primo a parlare è Aldo Busi. Mente eccelsa, grande scrittore e traduttore di chiara fama, lancia un suo motto di evidente ascendenza dantesca: “se sei incerta tienila aperta”. Ma non è niente di così originale. È il motto della mia famiglia da secoli e lo abbiamo inciso sotto il nostro stemma che ritrae 4 palle e il traforo del Gran Sambernardo.


Anche le prove successive sono avvincenti come un aggiornamento di scai meteo 24 dedicata alle regioni settentrionali della Siberia.
Salvo l’ultima in cui fanno precipitare i concorrenti dell’elicottero in mare. Quei mattacchioni dei responsabili però li fanno lanciare in un punto in cui l’acqua è profonda come una pozzanghera. La scena successiva è roba da torri gemelle: piedi distorti e lussazioni al coccige. Per questo la seconda puntata andrà in onda dal reparto di traumatologia ortopedica della capitale di quello stato laggiù nel sudamerica di cui confondo il nome.


Torniamo ai concorrenti.
Stiamo parlando di un programma che ha ridefinito il concetto di tresc e nessuno si aspetta Paspartù di Filip Daverio. Di conseguenza la Lecciso trova qui la sua giusta collocazione. Al primo sguardo si capisce che deve essere stata vittima di un orrendo 2 x 4. Un sadico operatore della chirurgia estetica le deve aver venduto una coppia di protesi al seno regalandogliene altre 2 che lei ha pensato bene di impiantarsi al posto degli zigomi conferendole il turgore in volto di una che è stata appena placcata dalla nazionale degli Ol Blecs durante il 6 nazioni.


Ma la vera ravanata gli autori l’hanno data scegliendo nel mucchio dei non famosi. A raffica abbiamo: Dario, uno ragazzino napoletano di cui abbiamo visto il provino fattogli in costume da bagno. E’ bono, per cui anche se avesse bestemmiato tutto il presepe in diretta l’avrebbero preso lo stesso.
Silvia: ha i capelli sfibrati da decolorazioni fatte in casa. Ed è una donna.
Poi c’è una barese, sempre donna, sempre quindi mi sfugge il nome.
È un incidente di seni rifatti, labbra gonfiate male e trucco permanente.
Per alleggerire il personaggio, ha pure un tatuaggio con delle frecce che indicano verso la fica. Poi la Rai ti rompe il cazzo e caccia Bigazzi che parla di carne di gatto.

E poi il dio!! Davide, il personal treiner della Laurentina! Non è descrivibile a parole quindi cercatelo su iutube e digitate: in forma con Davide. Il suo monito: “se non t’alleni e non c’hai la genetica, rimani un sacco de merda!”, accompagna da mesi i miei allenamenti.
La ventura lo sfotte per la cadenza romanesca. Capito lei che crede che la grammatica sia un tessuto inventato da Dolce e Gabbana nella scorsa collezione.
Il resto del programma non brilla per particolari colpi di scena se si considera che il picco del brivido l’abbiamo raggiunta quando la Ventura cade culo a terra a causa del pavimento lasciato bagnato dalla donna delle pulizie che verrà usata per attizzare la brace su cui bruciare le foto dei nominati nella prossima puntata.
Chiudo la cronaca con: “l’importante non è cadere ma sapersi rialzare”. L’acume è l’originalità della considerazione ne attribuirebbe la paternità a Machiavelli e invece no, è farina del sacco della Ventura: metr a pensèr.

15 commenti:

Anonimo ha detto...

grande Ale!
ma non si possono condividere su fb i tuoi articoli?
borgia

Anonimo ha detto...

sorry, certo che si può condividere...
baci
db

L'Impertinente ha detto...

o my god...hai fatto un'analisi dettagliata e cruda :) io voto per rubicondi che se fa la milo, tanto è abituato con l'ivana :)

Lord ha detto...

Su una cosa ti sbagli: (in forma con) Davide non è del Laurentino, ma di Viale Marconi e si allena nelle mia palestra.
Credo di non dover aggiungere altro perché un brivido mi sta già attraversando la schiena.
Ciao bellezza.
Emilio

Fabio ha detto...

oddio Lord: Marconi???
meno male che non è la palestra dove vado io...
ah, già, io non faccio sala pesi...

Quadraretto View ha detto...

scusa io Sull'isola ho intravisto mickey rourke senza trucco..poi ho capito che era la Milo senza trucco, la Lecciso e' identica a Topogigio con le extensions,Antonia Dell'Atte e' uguale uguale a Titina De Filippo e la fidanzata coatta di uno di romano di U&D e' identica a Ivan Cattaneo negli anni 80....ok, ieri vedendo l'isola ,mi so'un po annoiato
Ps: Ale torno martedi',andiamo dal cinese di fronte casa tua cosi finiamomla scheda e ci prendiiamo il regalo?

Mulder77 ha detto...

Vorrei segnalare un'altra esilarante perla di Busi, che, rivolgendosi alla Lecciso, le intima: "Smettila di camminare sulle punte come se calpestassi cazzi!!!".

Anonimo ha detto...

Certo che non te ne perdi una di queste trashate, eh?

Portinaio ha detto...

Speravo che la Lecciso apparisse dentro una conchiglia gigante...

Massi ha detto...

Scriverai di ogni puntata? Così mi evito di guardare il programma..

Anonimo ha detto...

La Ventura vestita molto beneeeeeee????? ma se sembrava Barbie Ivana Trump!!!

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

MASSI, scusa ma non ci penso proprio!

Massi ha detto...

te pareva...non hai il minimo spirito di sacrificio per i tuoi lettori! :(
vabbè mi guarderò la seconda puntata...la presenza di busi dovrebbe rendere lo show meno soporifero...spero..

PiNk_InSiDe ha detto...

Busi! Busi! Busi! La faccia di Simona Ventura appena sfracassata al suolo non ha prezzo.

Maya ha detto...

Davide vedevo quasi tutti giorni al mare con un costumino attilatissimo,abbronzatissimo,scolpitissimo!