mercoledì 9 marzo 2011

L'OMOSSESSIONE DI LUCA DI TOLVE




Insomma Luca Di Tolve, un sedicente ex gay ora sposato con una donna, ci racconta che dopo essersi fatto anche i pali segna neve di Cortina ha visto la Madonna (e giuro che non è una battuta ma è quanto ha riferito) che lo ha salvato dalla sua omosessualità trasformandolo in un probo eterosessuale. E lo condivide pubblicando un libro (tremi la Parodi!!) e rivelando di essere lui quel famoso Luca che era gay della canzone di Povia (e fattene pure un vanto, piuttosto confesserei di essere stato io l'assassino di Yara che essere stato l'ispiratore di quella porcheria).
A parte il fatto che immagino che se la Madonna dovesse fare un miracolo renderebbe muta la Santanché ma, caro Luca, il termine "salvare" mi sembra un po’ esagerato. Ammesso e non concesso che crediamo alla storia della conversione (del resto c’è chi crede che le piramidi le hanno fatte i marziani e che Minzolini faccia una buona informazione) perché se la tua esperienza con la frociaggine è stata tanto traumatica devi pensare che sia per tutti un pericolo da cui essere “salvati”? se è funzionata così per te, siamo tutti felici (e scettici) ma vivitela come un’esperienza intima, privata, del resto non hai trovato la cura al cancro e possiamo vivere benissimo anche senza la tua continua testimonianza. Ma soprattutto, puoi incentrare tutta la tua vita sull’omosessualità o sulla negazione di essa? Sei come le anoressiche che pensano solo al cibo, i preti che parlano solo di sesso e Berlusconi che inneggia alla libertà. Insomma un’ossessione per quel che si vorrebbe ma ci si impone di non avere.

11 commenti:

Rainbow ha detto...

Della serie,cara alla rivista "Il Male", "Echisenefrega". E tu gli fai pure pubblicità?
Che uno che "si fa i pali da neve di Cortina" veda la Madonna non mi stupisce affatto.

Anonimo ha detto...

"ma vivitela come un’esperienza intima, privata"

mi sembra molto una critica rivolta ai gay. Poi sul fatto che non si apiu' gay ho piu di qualche dubbio.

Simone

Portinaio ha detto...

Magari fa anche il calendario dove sputa per terra, beve la birra e si gratta i maroni!
Chiuderebbe un cerchio!
Dio lo abbia in gloria!

Anonimo ha detto...

"Ero gay". Buon per noi, stiamo più larghi.

Rainbow ha detto...

Comunque: ignoro se l'esperienza personale descritta nel libro sia genuina o no, e non m'importa. Quello che mi chiedo è perchè si pretenda di darle un valore che superi l'ambito personale.

Chaval ha detto...

Non è che ci stiamo sbagliando, e questo parla di Madonna (la Ciccone)???

Anonimo ha detto...

poverino, ma un bravo psicologo no?

Anonimo ha detto...

ero gay adesso sono solo un cretino....

Anonimo ha detto...

A persone come questa, il peggiore augurio che si possa fare è che esista davvero un Dio che ti giudica con quanta sincerità hai vissuto la tua vita... A.

Anonimo ha detto...

Quoto CHAVAL in pieno: abbiamo sbagliato Madonna,
e comunque trovo che dare una qualunque forma di rilievo a questo tizio e al suo compare povia, sia oltremodo deleterio.


...e Portinaio, complimenti x l'avatar ;)



SW

Lorenzo ha detto...

Che vergogna.