lunedì 19 settembre 2011

ALE&EDU WEDDING PARTY



















Sabato scorso i miei amici Ale e Edu hanno festeggiato le loro nozze celebrate pochi giorni prima a Dublino perché, come è noto, da noi puoi fare ammucchiate con decine di prostitute nei palazzi del governo senza alcuna vergogna ma il matrimonio tra omosessuali fa ancora orrore.
Gli sposi hanno optato per degli abiti scuri senza litigarsi le crinoline bianche e il diadema di zirconi come potrebbe immaginare un qualsiasi deputato del PdL. Le loro promesse di matrimonio non si sono ispirate ai testi di Britney Spears ma le hanno scritte l’uno mosso dai sentimenti per l’altro e la festa di nozze, che ci credano o meno i detrattori, non è finita con scambi di coppie e orge in dark room. Tutto è stato “normale” dove l’aggettivo in questo caso non ha la puzza stantia di un appellativo ipocrita e borghese.
Gli invitati sono venuti mossi dall’affetto più che dalla formalità e nonostante il rito laico della loro unione tutti lì abbiamo percepito la sacralità del loro sentimento.
Magari non si è assistito alla rissa tra zitelle per accaparrarsi il bouquet né è stata servita al tavolo un’elegante composizione fatta da un cetriolo e due mele affiancato da un melone spaccato ma per il resto non ci sono state grosse differenze rispetto a un matrimonio tra uomo e donna.
I parenti erano commossi, le foto di gruppo ugualmente orribili e la torta, il solito trionfo di strati imburrati. Gli invitati hanno ballato i lenti pestandosi i piedi perché nessuno li sa più ballare, i bambini rincorrevano le luci stroboscopiche che schizzavano sul pavimento al ritmo della musica e alla fine quasi tutti erano ubriachi come a un concerto dei Babyshambles.

8 commenti:

Tiziana ha detto...

Fai i miei auguri agli sposi, di vero cuore, anche se (fortunelli!) non mi conoscono :)

Tiziana

Nanà Lanuit ha detto...

Wow...
prima o poi anche io mi lascerò prendere da sobrii preparativi da cerimoniale classico, Dublino potrebbe essere la meta più; originale!
No ai luoghi comuni, tanto per non dare da pensare ai malpensanti...
ma sono molto indeciso sull'abito, in fondo una Drag è sempre DRAG!!!

for you.

Anonimo ha detto...

alessandro mi piace un sacco quello che scrivi, e come lo scrivi !!
sono arrivata per caso al tuo blog, e adesso ti leggo sempre !
ciao, e tanti aguri agli sposi !
GG

cumino ha detto...

Che bello c'è ancora qualcuno che si vuol bene di questi tempi!!! Tanti sinceri auguri agli sposi!

giusi ha detto...

a me lo sposo di destra sembravi tu!

MIcrOO ha detto...

Che bello. Che invidia. Ho voglia di andarmene dall'Italia.

Anonimo ha detto...

Che cazzo c'hai da dire su Britney Spears!!!

Insy... attento ai vicoli bui.

Pensy!

Gan ha detto...

Oddioooooo!!! Ma questi sono Scrappy e Barfly!!!!!!!!!!! Tesori miei, per voi un mare di felicità, che in confronto il Pacifico assomigli al lago di Viverone. E montagne di puntarelle, ovviamente. Baci!!!!!!!!!!