martedì 30 settembre 2008

ISOLA III puntata e per me l'ultima.



Per la Vita in Diretta, il nostro inviato,
il Mago G della Galbusera (una Simona Ventura ormai trasfigurata da ritocchi fatti a caso e da una tinta di capelli della Loreal chiamata: Tuorlo splendente), si trova questa sera nella sala d’attesa dell’ambulatorio dell’ospedale Niguarda di Milano.
Flavia Vento chiede a Daniele Bressan: “Lei per cosa è qui?”.
“Eh, signora mia, la sciatica. Non mi fa chiudere occhio. E lei?”.
“Beato. Io ho dei disturbi mentali”.
Mente? Vento? Ma sono 2 cose incompatibili tra di loro, pensa tra se e se Giucas Casella che, a questo punto per non sentirsi da meno dichiara agli altri pazienti in fila per la visita: “E io allora? Rischio l’ischemia! Ma voglio restare sull’isola! Perché solo così potrò salvare il mondo dallo sciogliersi dei ghiacciai, dalla fame nel terzo mondo e sventerò con il mio sacrificio il licenziamento di miglia di dipendenti Alitalia”. In effetti, sembra un tantino esagerato quando nel dire questo inizia anche a piangere ma ieri sera l’Isola dei Famosi sembrava un lazzaretto.
Ieri, terza puntata dell’isola.
Ormai il solo ruolo della Ventura è tentare di arrestare l’emorragia di concorrenti che sembra essere quella degli studenti nelle scuole dell’obbligo quindi proporrei nel prossimo esecutivo di mettere lei a presidio del ministero dell’istruzione e la Gelmini alla conduzione del realiti.
Siccome quindi se non si corre ai ripari entro due settimane passano “Chi l’ha visto ?” su rai 2 e la ventura su tele Norba a fare la telecronaca della processione per santa Rosalia cosa ti fa la Rommel del palinsesto, la Riscelié della comunicazione, la Mata Ari della diretta? Chiama Valeria Marini. A fare cosa non si sa visto che non partecipa come concorrente, ma starà sull’isola alle tesse condizioni degli altri naufraghi ma con diritto di fuga non appena capirà che nelle borraccia non viene stillato Cristal Rosé e che al calar del sole non sbarca la Santanché e Briatore per ballare senza mutande sui tavolini del Billioner. Quindi i buc mecher inglesi danno 12000 a 1 che entro 3 giorni se ne torna a disegnare lingerie di classe con borchie, catene e zirconi da vendere alle cameriere del Tuiga.
Qualcuno tanti ma tanti anni fa deve averle detto: “Tu fai sempre la gattona, burrosa e un po’ svampita”. Poi, siccome nessuno le ha impartito altri suggerimenti ed avendo lei la capacità di cambiare ruolo di un monolite di Stoneing non si è accorta che ha 300 anni e che ha superato di rincorsa il limite che separa il ridicolo dal comico per cui si atteggia a Betti Peig avendo ormai l’età della Borbone.
Da qui in poi tra Ventura e Marini inizia una piacevole e interessante conversazione dove il tenore è del tipo: “Se tu resisti io ti faccio da assistente per un periodo sennò tu la mia colf per una settimana”.
E la Marini: “Va bene, porto i bambini a scuola e ti capo la cicoria”. Insomma, un intrigante scambio dibattute tra due signorone annoiate dell’alta borghesia che giocano ad essere “donne come noi”, parlando di cazzi loro e citando persone ignote al di fuori dei salottini del Cavalli Café di Milano con milioni di spettatori che non capiscono di cosa parlino e perché.
La Vento è in nominescion contro la Gioia e, vederle una accanto all’altra nell’attesa del responso, sembra un prima e dopo di una vittima del dottor Menghele.
Unica vero personaggio dell’isola secondo me è Belem perché non solo ha un corpo da Barbi reginetta delle Pampas ma è capace di sottili scambi di battute con la Vento che l’accusa di saper solo mostrare il culo e alla quale l’argentina ribatte con altrettanta sagace eleganza: “Invidiosa tu che non c’hai tu il culo di fuori tu da far vedere”. In effetti Belem è un peperino e in settimana ha litigato non solo con la Vento ma manche con la Gioia, Ciavarro, e ha detto che san Francesco pure è uno che la indispone visto che perde tempo a parlare con i pesci invece di pescarli.
In effetto è evidente che la Gioia rosica troppo del fatto che Belem è bella e di carattere mentre lei ha l’avvenenza di una cassettiera di fine ‘600.
La marini intanto è sull’elicottero pronta a partire per l’isola ma il velivolo non riesce a prendere il volo, a questo punto una delle tette e la chiappa sinistra restano a terra salutando la padrona che si allontana pronta ad essere sganciata sull’isola come Enola Ghei su Nagasachi.
Ma prima di tutto questo ci toccano altri 20 minuti di manfrina di Valeria: “non so se tornerò viva, io non sono abituata, ho paura, ci sono le nuvole”. Visto che il carburante per sollevarla costa più di un Roma-Tochio di un 747, la Ventura cerca di farla partire e, per darle la carica, le ricorda quanto sia stata intrepida quando durante le vacanze a Maldive mise maschera e boccaglio per vedere la barriera corallina. Altro che Anita Garibaldi e Carlotta Cordé, lei sì che ha coraggio da vendere.
Non vorrei sembrare schierato e monotematico dando addosso alla Valeriona ma è evidente una suo problema di smorfia che è quel disturbo della percezione per cui nonostante tu abbia un culo grosso come Giancaldo, il boiler dell’Ariston, ti ostini a indossare un tanga che è completamente risucchiato tra le due natiche causando un effetto nudo per cui se oggi Marziale, il portavoce del Moige, non dice nulla, la prossima volta che rompe il cazzo perché si parla di omosessualità in una ficscion di Rai uno lo prendo a sberle.
Invece, per la rubrica: Dillo con una metafora, Antonio Cabrini, che è afasico dai tempi dei mondiali dell’81, rompe il silenzio solo per raccontare dello spiacevole episodio in cui è incorso: ha acciaccato una merda e, siccome Ciavarro saggiamente ricorda che non ci sono cani sull’isola, l’ombra del sospetto ricade su uno dei naufraghi (roba che se stavo io lì chiamavo il RIS di Parma per risalire ad dna del disgraziato e poi me defloravo a colpi di noce di cocco).
Il resto della serata la sintetizzo in punti:
la boa Marini inizia a cucinare allo spiedo un porceccu con l’abilità con cui un neandertal potrebbe risolvere un’equazione di secondo grado;
la prova ricompensa stavolta consiste nel distinguere la differenza il maiale e la Marini ma nessuno riesce a distinguerli visto che sono entrambi grassi, con la bocca aperta e incapaci di formulare un pensiero;
notizia sconvolgente della settimana, ma che dico, del mese, ma che dico dai tempi in cui la Luxuria ha ammesso di essersi prostituita in passato: Veridiana e Tumiuotto si sono baciati per ben nove volte;
Casella rischia un ischemia ma e vuole restare sull’isola in preda a una crisi isterica parlando di energia da captare, più altre farneticazioni mistiche che sembrano uscite dalle pagine de Il nome della Rosa. La Ventura finge bontà come lo scorso anno con la russa che si stava perdendo le protesi al seno e lo incita a tornare quando è evidente dal suo sguardo sulfureo che lo lascerebbe lì, con una camera fissa dedicata, aspettando il colpo fatale. Flavia prende la palla al balzo per dire che anche lei sta male, attacchi di panico poi una cosa strana che non le era mai capitato prima: ha pensato. Solo a questo punto capiscono che è grave e la rimpatriano. A nulla pare valere l'appello accorato della sorella che da Milano la implora di restare facendole credere che in Italia ormai nascono Flavia Vento Fan Club ad ogni angolo di strada e rilancia dicendole che sono in costruzione asili e chiese dedicate a lei. Però, neppure questo basta e la prossima settimana ce la ritroveremo a parlare con gli alberi di collina Felming in un disperato tentativo di curarsi con tecniche psicologiche alternative.
Tra frantaconfessioni di Giuseppe Lago che cerca di motivare il suo ritiro la scorsa settimana e Michele che cade per il dolore al nervo sciatico durante la prova ricompensa con la Ventura che si lancia in consigli medici nominadogli farmaci che in realtà vanno bene per la cura delle emorroidi e dei dolori mestruali, si conclude la puntata. In nominescion due merde (ovvero due non famosi: il povero Carlo, il bidello che ieri indossava gli stessi scaldamuscoli della Parisi in Fantastico 2 e la muratrice con 4 figlio di cui ignoro il nome visto che è la prima volta che mi accordo esserci avendola fino a ieri confusa con la Occhienea di 2 edizioni fa).

25 commenti:

Anonimo ha detto...

Mitico!

SPOSIAMOCI!

Baci, Tommy

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

TOMMI, va bene:)

oscar ha detto...

niente, solo te mi potevi fare scompisciare oggi. grande!

Spuzza ha detto...

ma tu l'isola la devi continuare a vedere... ti prego per noi umili lettori... senza la tua trashcronaca l'isola non avrebbe più nessun senso *_*

lamartina ha detto...

Io non guardo l'isola ma leggo i tuoi riassunti. Se tu non guardi l'isola io non lego i tuoi riassunti.
(si , vabbè forse non te ne frega un cacchio...)

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

Scusate ma è davvero un insulto, non tanto all'intelligenza (cosa ormai assodata ma uno sta al gioco e gioca) ma passare 4 ore a sentire la ventura che parla con la marini delle cosucce loro è troppo anche per me.

Anonimo ha detto...

meraviglioso!!!
Raffa

Enrico* ha detto...

Non ti preoccupare Insy, tanto la prossima settimana Valeriona è di nuovo in patria...

Suzywong ha detto...

Sempre che i naufraghi nn se la mangino prima...

Anonimo ha detto...

ma la foto del mago G è un tajo!

Luca che non commenta da un sacco di tempo ha detto...

Basta con queste balene arenate. Ho io la soluzione. MANDIAMO INSY SULL'ISOLA! Aggiornamenti continui sul blog. Ispezioni a sorpresa negli slip di Magnini. Morte cruenta di Giucas Casella e lezioni di aerobica sulla spiaggia insieme a Belem. E in più, MissPerù in studio che imbavaglia la Ventura con un pratico set da cucina. Chi sottoscrive?

Enrico* ha detto...

Luca, io!!

Mi offro pure, se fosse rimasto scoperto un ruolo a caso...

Che so, ispettore degli slip o cose del genere...

La Carra' ha detto...

Insy allora ti aspetto domani sera su RAI1!!!!!

dario ha detto...

insy mai stai a commentare l'isola o quello che succede in casa tua?

Binzi ha detto...

Io ho adorato ogni singolo minuto...questo tuo finto radicalsnobismo non ti si addice...i siparietti Ventura/Marini per me erano vecchia televisione trash senza compromessi...quella che piace a me

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

BINZI, radicalsnobismo a me che vedo isola, italia's necs top mode, amici e x factor? non credo proprio, ma come dissi la scorsa settimana uno un atteggiamento critico può pure averlo.

itboy_76 ha detto...

Giuro che se Enrico* parte per l'isola mi metto a guardare il programma e scrivo le recensioni al posto di Insy

Insy, hai visto che su fox sta per partire la quarta serie di "so iu finc iu chen dens"? (spero di averlo scritto giusto)

Anonimo ha detto...

ahhahahahaah ahahaahahaha che ridere troppo mitico, ti prego continua a guardare l'isola.
Anomino

Macsi ha detto...

Ti prego Insy, Marziale schiaffeggialo lo stesso.

bagley ha detto...

per maria rita munizzi del moige bisogna trovare una donna,un uomo non può mettere le mani addosso ad una signora

miss peru non che cuocca personale della ventura ha detto...

@ luca: ANCH'IO NOMINO INSY PER L'ISOLA...
in palio si resiste e non ruba i trucchi a vladimir c'è:
l'infraculo della marina (per voi tanga, per noi in sudamerica infraculo) magari abbinato a delle hawaianas ovviamente in compagnia di filippo, tumiotto e lago... in albergo extralusso con vista sul verano...

Anonimo ha detto...

@ dario:
quello che succede a casa di insy è impossibile di commentare, c'è già fissa la telecamera di TELENORBA... prova un pò su SKY CANALE 456

Andrea ha detto...

La naturalezza con cui Casella ha detto "MA NON HO NULLA, MI HANNO SEMPLICEMENTE DETTO CHE SI SOSPETTA UN'ISCHEMIA!" è stata favolosa. Più s'invecchia più si diventa incoscienti, questa è la prova.
Ma, sinceramente, vogliamo parlare della scenetta Carlo-Giurato?
C: "Simona, fammi una domanda di cultura, vedrai che io la so e il signor Giurato no!"
S: "Come si chiamano gli abitanti di Ivrea?"
C: "... ... ... Ma a Giurato l'hai già chiesto? Prova! Prova! Perché tanto io la so!"
Dopo che la Ventura ha dato la risposta, Carlo: "Mhm, tanto io la sapevo, la cultura non è acqua."
Parlando della Marini invece, ho appena deciso di eleggerla mia preferita.
Sarà che è sarda, sarà che non sa nemmeno dove ha i piedi, io non resisto proprio, mi fa pestare dal ridere quasi quanto i tuoi commenti.
@ Luca: hai anche la mia firma, facciamo una petizione su petiscion onlain?

Tommy ha detto...

anche io voglio Insy sull'isola!!!!! ditemi dove devo firmare

Anonimo ha detto...

82! I mondiali sono stati nell'82.