giovedì 14 gennaio 2010

HAITI

"Oltre centomila vittime nel terremoto del grado 7 Richter che ha colpito il Paese più povero del mondo occidentale. Rasa al suolo la capitale Port-au-Prince".
E' una considerazione che rischia d'esser bollata come qualunquista ma mi chiedo a cosa serva un Dio se interviene nel mondo per far sanguinare stigmate dalle mani di frati barbuti o lacrime di sangue dagli occhi di gesso di statuine della Vergine ma poi, davanti a catastrofi del genere, volge lo sguardo da un'altra parte.
E non posso non temere che dio non esista. E non posso non pensare che se invece c'è, anche lui è un essere impotente quanto noi.

47 commenti:

SCRAPPY ha detto...

Ancora con dio e gli oroscopi? non ce' niente di soprannaturale nella vita, tranne l'inclinazione spirituale dell'uomo, ma e'appunto umana, non ultra terrena. Siamo esseri spirituali,ma dio non esiste.

Saevel ha detto...

Dio non esiste, credo davvero più a Paolo Fox che a un essere soprannaturale come Dio.

Anonimo ha detto...

posso solo essere d'accordo con te..
Sergio

Watkin ha detto...

Io la penso come Ockham e il suo rasoio: la spiegazione più semplice in genere è quella esatta.

Anonimo ha detto...

sebbene credo che Dio abbia una dimensione che trascende le materiali vicende umane, e che la risposta al dubbio che poni te la dia la fede, vorrei mettere al giudizio dei commentatori il fatto (fatto: evento reale) che circa 2010 anni or sono, in un angolino del mondo QUALCOSA debba essere successa, se le 3 grandi religioni monoteiste son nate nello stesso momento e nello stesso luogo. Se tutte e tre fanno riferimento ai medesimi fatti, seppur con diverse interpretazioni. Se in tutte e tre spesso, le storie che si raccontano siano delle stesse persone. Dio non interviene, INSY. Non causa e non sana. Ti lascia libero, e lascia libero il mondo e la natura di fare il loro corso. Saremo anche pronti ad andare a colonizzare Marte, ma se ci pensi bene, tutt'oggi le cause di instabilità nei rapporti tra nazioni si riconducono ancora agli eventi di 2010 anni fa. Se poi l'uomo tenta di far valere le proprio ragioni, o religioni, con iniquità, con crudeltà ed altre miseria, questa non è colpa di Dio. Che differenza fa la distruzione del terremoto ad Haiti e la morte di un bambino per un male incurabile? Perché Dio dovrebbe stare da una parte e non dall'altra? Per il numero? Per la povertà? Haiti è povera per colpa dell'uomo, non di Dio. Per anni di dittatura militare e malgoverno. Come accade spesso nei paesi post-colonizzazione. Per decenni di politica "guidata" magari da stati che si professano i difensori delle Libertà. Ma la colonizzazione l'ha fatta l'uomo. I governi sono fatti da uomini. Prima di chiedere a Dio di sanare i guasti che abbiamo provocato, proviamo a metterci una pezza noi. La tua posizione riguarda a Dio è molto comune, ma dimentica che la fede non da certezze, da sicurezza, da consapevolezza, ma non da garanzie. Non ti stai ipotecando il paradiso. Non accendi un muto garantito. Ti dai dei valori e li incarni nell'operato quotidiano. Ti rivolgi a Dio nelle difficoltà per conforto, non per soluzione. Ma devi anche ringraziarlo nei momenti in cui tutto va bene. Spesso invece le mani giunte od i ceri accessi ci sono solo al momento della difficoltà. Allora si, valgono esattamente quanto toccarsi i coglioni, fare le corna o leggersi Branko.

Maurizio ha detto...

Sono, nella maniera più completa, d'accordo con l'ultimo commento anonimo.
Non possiamo, per rabbia, prendercela con Dio per non guardarci addosso, per non voler guardare dove sono e dove sono stati i nostri sbagli.
Se Dio intervenisse secondo le nostre volontà e le nostre necessità saremmo noi gli dei, con Dio che esegue i nostri ordini.
Resto dell'idea che, se Dio esiste, ha dei piani che noi, da uomini, non possiamo di certo comprendere.

Anonimo ha detto...

Io penso che Dio siamo noi.
La natura ha le sue regole e noi non possiamo far altro che adeguarci. I terremoti sono una cosa naturale. Se l' uomo continua a costruire in modo del tutto inadeguato in posti ad alta sismicità non è colpa di Dio se poi i morti si contano in centinaia di migliaia. Prima di dare la colpa ad un Dio, che può anche non esistere, facciamo un esame di coscienza e gaurdiamo cosa abbiamo fatto noi. Manrico

Anonimo ha detto...

Caro Insy volevo aggiungere che le madonne che piangono, i frati barbuti con stigmati, le suore visionarie ecc ecc ecc non sono Dio e non vanno confusi con Lui,ma sono il folclore, la coregrafia che la Chiesa vi ha costruito intorno per affascinar il popolo, dimenticandosi di quando diceva S. Francesco. Manrico

dildo baggins ha detto...

...e con questa te sei inimicato i teologi, caro insy! :)

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

DILDO: possibile ma credo che i teologi, quelli seri e non dogmatici, vivano i nostri stessi dubbi. semmai mi sono messo contro i bigotti, ma quelli meglio così:)

SCRAPPY ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=S5nraknWoes&feature=player_embedded
qualche religioso pensa che ad Haiti se la siano cercata.Quindi DIO punisce!(sbrigatevela tra voi credenti)
poi basta co sta storia del libero arbitrio! Cosa ha generato l'universo non e' una mente pensante,ma energia pura.A gesu',maometto ecc preferisco il concreto Gandi ....ma se avessero ragione i politeisti ad esempio? il non credere rende questa mia esistenza unica e fragile, quindi preziosa..se tutti pensassero come me non ci sarebbero guerre e pestaggi,i gay si potrebbero sposare non esisterebbe il razzismo e e Gaza sarebbe un parco naturale e ci sarebbe una pacifica convivenza anarchica,dove tutti si aiuterebbero e coopererebbero indistintamente sapendo che dopo la morte non ce' nulla...pensaci i veri pacifici che hanno fatto pace con il cervello e gli eventi sono i NON credenti.
PS:Margherita Hack for president.
la debolezza e la paura dell'uomo ,fa si che davanti allo svolgersi della vita deve trovare risposte architettoiche,lascia la religione e vivi semplicemente.

Anonimo ha detto...

e che certezza hai tu che Dio non esista per dare del bigotto a chi ha fede? Se sei depositario di qualche verità universale, ti prego aprici gli occhi, altrimenti manifesta pure le tue idee in assoluta libertà. E lascia anche agli altri la medesima. Poi, se puoi, spiegami una cosa. È risaputo che prima o poi il BigOne cancellerà la California, per come la conosciamo noi, dal mappamondo. Parlo di una certezza scientifica. Eppure gli uomini continuano a costruire ed abitare da quelle parti, anzi, sono tra le più ricche del mondo. Quando arriverà il terremoto, i danni e d i morti, saranno ancora colpa di un Dio che tu non credi che esista o degli uomini che compiono libere scelte? Oppure questi moti di coscienza ti assalgono solo quando i morti sono poveri, sporchi e neri? Io ammiro la passione per i valori, ma preferirei che senza puntare il ditino verso Dio, ciascuno prima usasse tutta la manina per evitare che gli uomini facciano danni ed ingiustizie. Non è un pochettino ipocrita ed infantile incolpare un Dio di cui comunque neghi l'esistenza? Senza aspettare un terremoto, prendi un trenino e vai in Africa e scavare pozzi, fa qualcosa di concreto invece di restare seduto sul culo al caldo a dare sempre la colpa a qualcun altro, foss'anche Dio. Oppure vivi sereno, nella tua legittimissima - e condivisa - laicità, manifesta partecipazione e solidarietà quando accadono eventi tragici, e se sei in cerca di colpevoli guarda ad altezza uomo, 99 su 100 che lo trovi.

Anonimo ha detto...

su Pandora questo non sarebbe successo!!

Morgana ha detto...

o magari questo Dio agisce in maniera diversa da quello che in genere ci inducono a credere...

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

diciamo che mi lascio aperto a ogni possibilità ma qualche dubbio me lo posso anche porre convintosolo del fatto che se un dio esiste non è quello delle religioni

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

SCRAPPY: tu dici: la debolezza e la paura dell'uomo ,fa si che davanti allo svolgersi della vita deve trovare risposte architettoiche,lascia la religione e vivi semplicemente.
questo è il punto: qui non si parla di religione ma eventualmente di fede. non confondere due cose ben distinte.

.pino. ha detto...

infatti non c'è.

Anonimo ha detto...

@SCRAPPY... oppure visto che non ci sarà niente dopo la morte e nemmeno un Dio a cui render conto delle mie azioni, darò libero sfogo ai miei egoismi e me la godo tutta, fregandomene se il mio egoismo lede le tue libertà. Comunque vedo che alla fine il problema sta tutto li...i gay che non possono sposarsi. sic! Guarda che tutti i sinistrorsi amici tuoi, quando hanno potuto non hanno votato nemmeno uno straccetto di leggina per permetterti il velo bianco. E la maggior parte di loro sono laici. Le leggi le fanno gli uomini, non Dio. Non è che se non te la fanno te la puoi prendere con Dio. Vota altre persone, scendi in piazza (tu c'eri in piazza con Francesco e Manuel? Quanti eravate?). Mi dispiace ma i diritti si acquisiscono con le azioni, lo diceva persino Gandhi, un religioso (induista con forti passioni per il buddismo, l'islam ed il cristianesimo. Di certo non un laico) che agiva concretamente per rimuovere le ingiustizie. Come Madre Teresa, religiosa, che agiva concretamente per aiutare gli ultimi. Le persone non si risolvono unicamente in se credono o no, od in cosa credono. Sono le azioni che fanno le persone. Me c'è sempre bisogno di un ideale per muovere all'azione.

Massi ha detto...

Anonimo sei spassosimo! Sicchè è chi non crede che dovrebbe dimostrare la non esistenza di dio?!?!? hahahahahaha!!!!! Mi sto ammazzando dalle risate da una mezz'ora buona! Allora io stabilisco che da questo momento esistono gli Sborciuffoli! Che sono dei supereroi con i baffi fucsia e il potere di trasformare le piante grasse in tampax se gli va! E adesso prova tu a dimostrare che non esistono! Difficile eh? Quanta disonestà intellettuale dietro le tue parole...

Anonimo ha detto...

@Massi il troppo vapore delle saune t'ha sciolto il cervello. Leggi meglio prima di aprir bocca. Poi fa uno sforzo ulteriore - so che può costarti l'ictus - ma prova anche a capire quello leggi. Nessuno ha chiesto di dimostrare nulla. Ma se parti da una base di negazione, allora non puoi imputare a ciò che tu dici non esistere le responsabilità di cosa accade. Ma naturalmente tu hai il dono di leggere e capire cosa ti pare. La portata della tua capacità di comprensione è peraltro dimostrata dalla portata dei tuoi esempi: se non ci metti in mezzo un cazzo od un tampax non riesci proprio a dare un senso a niente.

Massi ha detto...

Anonimo grazie di essere passato a far visita al mio blog. Hai avuto l'opportunità di dimostrare così quanto può essere testa di minchia un reazionario cattolico. Ad ogni modo, chiedere a una persona quali certezze abbia della non esistenza del non dimostrabile per eccellenza equivale a rivoltare la frittata per non dare a vedere in che acquitrini finisca il cervello quando sguazza in fatti religiosi. Inutile che ti atteggi a libertario, col tuo fumo negli occhi accechi solo i tuoi pari.

Anonimo ha detto...

@Massi, che ne sai che sono cattolico? Vai per categorie standard. Sei dozzinale anche nelle repliche. Scontato al meglio, come le rimanenze da mercatino. Saune e trombi contest sono un po' pochino per dar lezioni e giudizi. Poi ti rinnovo l'invito a leggere prima di parlare. Prova, se ti riesce a mettere da parte al tua smisurata presunzione e saccenza ed a comprendere quello che uno scrive. Se non ci riesci c'è sempre la scelta del silenzio.

Anonimo ha detto...

E, per inciso, INSY credo abbia capito. La questione è la fede, non la religione. La fede ti da una risposta. Se non la hai te ne dai un'altra, perfettamente legittima, ma che non tiri in ballo Dio! (O Budda, o Shiva, o Visnù o Abramo)

Massi ha detto...

Anonimo: che bel giochino quello delle offese da tredicenni! Aspè, aspè voglio provarci pure io: le tue opinioni sono come le scoregge dei piccioni, sì a volte vengono fuori, ma chi vuoi che le ascolti? dai, è venuta benino! certo non posso battere un esperto come te, quella degli sconti e del mercatino è inarrivabile, però non male come inizio! con un bel pò di impegno, in una quindicina d'anni potrei anche diventare una nullità cerebrale come te.. ma magari faccio altro, forse è meglio. comunque ti cedo l'ultima parola visto che come tutti i sagrestani mancati la tua passione sarà solo quella. non posso continuare oltre a rubare spazio al padrone di casa, perciò vado a impiegare meglio il mio tempo. buone cose...

Roccia ha detto...

Un breve commento per il lungo messaggio di Anonimo (ore 4.15) tanto per non fare disinformazione: le tre principali religioni monoteiste NON sono nate contemporaneamente. La religione ebraica risale almeno a 1500 anni prima di Cristo, e la religione musulmana è di 6 secoli posteriore a quella cristiana. Inoltre, la Mecca non è "lo stesso luogo" di Gerusalemme.
Quanto al fatto che riferiscono gli stessi fatti, non è proprio così, ma bisogna tenere comunque conto che il cristianesimo è nato dall'Ebraismo e che l'Islamismo è nato dopo 6 secoli di cristianesimo. Sarebbe come dire che è una strana coincidenza che un figlio somigli al padre...
Questi sono i fatti (fatto: evento reale). Sulla parte spirituale non intervengo.

SCRAPPY ha detto...

CHE DIO VIA ABBIA IN GLORIA : )
comunque quasi sempre la fede si manifesta attraverso le religioni,che rafforzano il convincimento che i piu' numerosi hanno ragione.
L'uomo e' fallibile ok..ma pure dio mica scherza...

Dildo Baggins ha detto...

@Insy: ma infatti caro Insy il termine "teologi" era volutamente eccessivo per ironizzare su chi pensa di insegnare la dottrina in un blog e invece fa solo gazarra da parrocchia :)
@Roccia: grazie per la precisazione cronologica, in effetti l'affermazione aveva lasciato un po' perplesso anche me, ma non essendo mai stato molto ferrato in materia religiosa, ho preferito tacere (mi facevo cacciare persino a catechismo perchè facevo casino) :P

Anonimo ha detto...

Dunque, lo so benissimo che magari non è il bolg approriato per parlare della mia fede in Dio. Io ho la certezza dell'esistenza di Dio. Sono credente, sono praticante ma certo anche io sbaglio e son peccatore: sono i malati che hanno bisogno del medico e non le persone sane. Dio ha mandato suo figlio Gesù per salvare i peccatori, aiutarli a convertirsi. Ora in quanto ghei sono passibile di qualsiasi critica circa la mia moralità ed i miei comportamenti ma di questo posso e dovrò rendere conto solo a Lui. Ora, non so spiegare e credo nessuno possa spiegare perchè Dio non abbia potuto evitare la strage di quest'ultimo cataclisma. Non credo resti indifferente dinanzi a questo. Certo molte colpe sono dovute all'uomo che deturpa e stravolge la natura, per cui la natura credo si ribelli. Sono una persona che ha sofferto e soffre ancora molto e ha sicuramente passato e sta passando molti guai, ma la mia sofferenza è miserrima in confronto a tali stragi.
Il mio parroco di quando ero ragazzo durante il funerale di un bimbo di tre anni morto di tumore disse: "la sofferenza non è mai fine a sè stessa". Penso sia vero. Per chi è qui e ci crede invito tutti a pregare per me per rafforzare la mia fede e soprattutto per tutte le persone coinvolte nel terremoto. Ho solo voluto condividere in fretta qualche mio pensiero.
Con stima, AlexFe

Quadraretto View ha detto...

@ Alexfe
tipico prima offendi e poi ti penti e pensi che tutti dovremmo pregare per te, parli di dio come se fosse una persona deceduta con cui stai in contatto.
ti auguro una vita bella piena di cose belle e naturlamente anche quelle brutte,ovviamnte no preghero' per te ma hai tutto il mio sostegno per il tuo percorso contradittorio e vagamente allucinato, premesso che il fatto che nasciamo con il peccato e solo i cristiani battezzati saranno salvati, mi pare ridicolo un tantinello razzista.
gesu' a detto cose straordinarie da uomo. ti auguro di liberarti dalla religione ed avere fede solo nella spiritualita' umana e terrena...potrebbe sorprenderti

Anonimo ha detto...

@Quadraretto View
come spesso succede, pisci fuori dal vaso. Se leggessi attentamente e non corressi a commentare con foga isterica, capiresti che Io ed AlexFe non siamo la stessa persona. Ma voi siete abituati a fare di ogni erba un fascio. Prima di chiedere tolleranza impara ad essere tollerante e rispettoso. Non hai fede? nessuno te la vuole imporre. Hai trovato il tuo equilibrio, son contentissimo per te e sinceramente, che tu te ne frega o meno. Ma non puoi offendere se non condividiamo i tuoi personalissimi percorsi.

Quadraretto View ha detto...

veramente io facevo gli auguri...e mi riferivo a uno che si firma alex fe

Quadraretto View ha detto...

co tutti sti anonimi che portano il "VERBO"uno si puo' anche confondere..

Paolo ha detto...

Ennò, troppo comodo parlare di un Dio impotente, quando è stato il disinteresse dell'Occidente a lasciare Haiti poverissima, con il risultato che il terremoto ha colpito una nazione quasi priva di governa, con case già fatiscenti di suo; quando sono state le multinazionali dello zucchero a schiavizzare gli haitiani che lavorano la terra per quasi niente.

Java ha detto...

troppo comodo dire "i piani di Dio son imperscrutabili!" allora tutto diventa spiegabile e plausibile... mi spiace, non credo in Dio, credo che dentro di noi abbiamo forze che neanche immaginiamo capaci di guarirci o di compiere gesti che vanno al dilà dell'umano. La natura ha le sue forze, i suoi ritmi. Che poi l'uomo di suo acceleri gli eventi naturali, questo è un altro paio di maniche ma non mettiamoci di mezzo Dio. Lui non ha mai voluto mettervi bocca, qualcuno l'ha sentito dire "ah.."?

paolinobonaparte ha detto...

credo che con la religione sia successo quello che è successo con le lingue: 2010 anni fa una religione monoteista è diventata predominante rispetto alle altre, e successivamente per motivi ignoti chi la praticava ha dato vita a tre distinte correnti. questo speiga le analogie. come dal latino che nascono il francese, l'italiano e lo spagnolo. la religiono è solo il modo che abbiamo per creare un ordine nella società. cosa sono i 10 comandamenti se non delle leggi che impostano un minimo di ordine e buonsesno nella vita umana? il rivolgersi a dio rende il tutto inappellabile: perchè devo fare questo? perchè lo ha detto dio. prova a dire il contrario o lamentarti con lui.... quindi di dio o di chiunque altro necessitimao l'idea della sua esistenza, per dare un senso al tutto. non c'è da prendersela con lui per haiti. prendiamocela con le falde tettoniche semmai.

Roccia ha detto...

Una tesi interessante, paolinobonaparte. Concordo anche con la conclusione: la religione rende tutto inappellabile.
Sempre per chiarezza storica, va detto che la "religione monoteista dominante", da cui le altre due sono derivate, dovrebbe essere in questo caso quella ebraica, che risale a 3500 anni fa. Quanto a "2010" anni fa (ma pare 2020) è solo nato un tizio di nome Gesù che ha dato vita alla religione cristiana. La quale però fino almeno al 300 d.C. non era affatto egemone.

dildo baggins ha detto...

propongo ufficialmente Roccia come storico delle religioni del blog! :)

Anonimo ha detto...

ebbè, con 6 letterine son tutte maestrine... GOOGLE !!

Roccia ha detto...

eheheh grazie Dildo.
Oltre alle 5 letterine (libri), consiglio a tutti le 6 letterine (Google), le 9 letterine (wikipedia) e in generale le 3 letterine (web). Come ripeto sempre sul mio blog, nell'epoca di internet essere ignoranti è una colpa. Perché se si sa usare il cervello e selezionare le informazioni giuste, in internet c'è tutto. Purtroppo molti - e gli sfondoni che si leggono nei commenti ne sono una prova - non sfruttano questa opportunità. È triste la vita di chi si limita a 2 sole letterine (tv).

Anonimo ha detto...

@Quadraretto View. Io ho solo espresso liberamente il mio pensiero. Mi sarò contraddetto ma nn mi pare di avere offeso! Cmq io vivo e scopro la mia fede giorno per giorno! E sento un supporto. Non obbligo nessuno a credere! Dio ci lascia liberi!
AlexFe (e mi firmo)

Anonimo ha detto...

Mi sa che un qualche ciellino retrivo e reazionario è arrivato fino al tuo bel blog, caro il mio Insy!

Anonimo ha detto...

Mi sa che un qualche ciellino retrivo e reazionario è arrivato fino al tuo bel blog, caro il mio Insy!

giuls ha detto...

io sono lesbica e cristiana, credo in Dio e ad ogni essere umano che è stato estratto vivo dopo giorni e giorni ho detto grazie a Dio.
Dio non si occupa di far succedere o evitare i terremoti come si è detto quelle sono cose naturali. io la mano di Dio la vedo nrlla forza d'animo dei soccorritori, nella reale vicinanza con preghiera e atti di aiuto. ringrazio dio x aver sussurato al cuore dei soccorritori di non fermarsi di non arrendersi anche qnd la stanchezza era troppa e la speranza fievole. ringrazio Dio di aver parlato al cuore di quella gente sotto le macerie dicendo loro che non era tutto finito e che c'era ancora speranza.
Dio non cambia la nostra vita attivamente ma ci chiama ad essere a sua immagine e io qst lo tengo sempre a mente nella mia vita e credo mi aiuti ad essere una persona migliore.
un abbraccio a tutti e una preghiera a chi in qlla tragedia non ce l'ha fatta, che le loro anime siano acccolte in paradiso

Anonimo ha detto...

Ma invece che dire queste banalità vecchie di almeno 1000 anni sul piano dottrinale e teologico ringrazia quanti si stanno impegnando attivamente e soprattutto ringrazia il dittatore di Haiti che ha reso la sua gente povera come poche altre al mondo... Poi di certo il terremoto non ha aiutato...
Altro che Dio, ci si deve salvare da soli...

Anonimo ha detto...

Certo,anche io che sono credente (e omosessuale,nessuno se ne offenda,prego) me lo sto domandando,come mi domando come ci sia tanto male nel mondo,quando so con certezza profonda che Dio non puo' fare queste cose . Non ho risposte e comprendo benissimo quelli che dicono di non credere e dubitare Forse se capissimo tutto non saremmo umani,chissa'? Ciao Insy. Pier

Anonimo ha detto...

Invece di parlare di Dio pensa a chi ha fatto di Haiti quell'inferno che è... con o senza terremoto.
Tristano 58

giuls ha detto...

quello che io non capisco è x' nel mondo omosessuale c'è qst sorta di dictat che non si debba essere credenti e chi professa la sua fede viene visto come uno alienato dal mondo. io personalmente non mi sento alienata dal mondo anzi sento che la mia fede mi porta a straci ancora d + radicata nel mondo e mi porta a vivere a pieno ogni istante cercando di farlo fruttare. perchè questo disturba tanto i gay atei? diamo sempre la colpa alla chiesa di essere intollerante x' allora gli atei lo sono?
@tristano l'uomo fa dei danni, haiti era messa in ginocchio già prima e allora? qst nega completamente x te l'esistenza o l'azione di dio?