lunedì 8 novembre 2010

UN BIGLIETTO SOLO, GRAZIE.




















Venerdì sera sono uscito dall’ufficio, ho fatto un salto in palestra, cena da clinica a base di merluzzo bollito e passato di verdure consumato rigorosamente alle 19,30 e poi cinema. Da solo. Si, lo so che a molti la cosa sa di piccola fiammiferai ma a me piace andare al cinema da solo anche perché il più delle volte faccio fatica a trovare compagni a cui piacciano horror e porcate americane varie.
Al di la della mia ormai patologica misantropia c’è una lunga serie di motivi che mi fa preferire la visione solitaria a quella di gruppo.
Innanzitutto non si perdono ore e ore cercando di accordare gli amici sull’orario e, cosa più ardua sul film da vedere. Eviti battute e commenti negativi al limite dell’insulto qualora il film da te così calorosamente caldeggiato si riveli una boiata.
Quando ti presenti al botteghino e chiedi un biglietto solamente, certo hai sempre la sensazione di apparire uno sfigato ma becchi sempre e comunque posti ottimi e centrali al contrario dei grupponi che, per una malsana perversione voglio sempre e comunque stare tutti raggruppati beccandosi così le poltrone peggiori della sala (che poi mi chiedo: ma che ti frega di stare tutti insieme? Cos’è devi commentare ogni scena con ognuno dei componenti della brigata?).
Quando vai da solo hai sempre il piacere di assistere a una duble fiture: non solo ti godi il film ma puoi ascoltare i cazzi degli altri prima che cominci lo spettacolo e, in alcune sale, anche tra il primo e il secondo tempo, senza che però gli altri ascoltino i tuoi.
La cosa però che apprezzo di più della solitudine dell’ultimo spettacolo è la serenità di non dover dare immediatamente un giudizio sul film perché quando mi ritrovo invece ad andare con altri, non ti danno nemmeno il tempo di far accendere le luci in sala che parte la domanda: “allora che ne pensi?”. O Signore che ansia!

6 commenti:

awkward ha detto...

Condivido. Anche per me è un'impresa ogni volta trovare un compagno di visione che sappia godersi (si spera) lo spettacolo senza dare inizio dalla colonna sonora della 20th century fox a una conferenza stampa.
A parte ciò... vojò di.. vuoi mettere che puoi strafocarti i pop corn in santa pace senza fare a gara a chi prima li fa fuori!? Ahahahahah ;)

Monica ha detto...

La penso esattamente me te, solo che io al cinema da sola proprio non ci riesco ad andare...

Teo ha detto...

No da solo non esiste.... e gli horror mi fanno impazzire ! Vedi tu.
Teo

NessunaECentomila ha detto...

io da sola al cinema non vado.. non ci vado nemmeno in compagnia!! però ti capisco, e fai bene ad andare solo :)

Ballestrero ha detto...

Ogni tanto mi capita di andarci da solo, ma più frequentemente in compagnia. Ho la fortuna di avere amici con i gusti condivisi :-)

Lorenzo ha detto...

Anche io amo andare al cinema da solo, e ho pure la fortuna di avere due multisala commerciali e un cinema d'essai vicino casa, quindi ho l'imbarazzo della scelta. Sono le volte in cui riesci a godere un film.