martedì 23 novembre 2010

UNA PICCOLA CONSIDERAZIONE SUL CONCETTO DI INFALLIBILITA' E DI MORALE.






















Dio è infallibile. Quello che crea è perfetto. Quindi se l’omosessualità è congenita (come ipotizza il Santo Padre) è voluta così da Dio. Se poi però il Papa dice che questa essenza non è moralmente giustificabile non mette in discussione l’infallibilità del Creatore? L’omosessualità è sicuramente una devianza (non in termini di morale, ovviamente) rispetto a norma fissata sui numeri.
E se la maggioranza determina il concetto di “sano” e se implicito nel concetto di congenito c’è l’impossibilità da parte del soggetto di determinare la sua essenza perché non pretende anche dagli storpi di correre i 200 metri a ostacoli? Ai cechi di dipingere? Perché non condanna moralmente anche chi nasce idrocefalo o ritardato perché diverso dal?

8 commenti:

K@RL ha detto...

Perfetto! Le tue argomentazioni non fanno una grinza. E' vero, se l'omosessualità è congenita, vuol dire che fa parte della creazione e quindi che Qualcuno ha voluto che esistesse in natura anche questa varietà. L'omosessualità pertanto è perfettamente naturale (e non contronatura) e se è stata perseguitata è solo per una questione di numeri: la maggioranza si impone sulla minoranza che, da che mondo è mondo, è sempre costretta a subire..

awkward ha detto...

E io avrei anche qualche dubbio che sia una devianza rispetto a norma fissata da numeri... perchè a mio avviso un buon 40% della popolazione tra gay (in tutte le sue varianti) e bisex (tra tutte le sue varianti) rappresenta questa pseudo-minoranza...

pollywantsacracker ha detto...

ma sai, le argomentazioni ( e non solo riguardanti l'omosessaulità) della chiesa non stanno affatto in piedi. quando per esampio dicono che le coppie gay sono immorali perchè non si riproducono. e allora il matrimonio dovrebbe essere vietato anche alle coppie sterili, così come il sesso (che evidentemente non è fine alla riproduzione).
e poi c'è sempre la solita idiozia del libero arbitrio: quando facciamo bene è merito di dio, quando facciamo "male" (tipo: siamo omosessuali, oppure coppie di fatto, anche etero), è colpa nostra, del libero arbitrio e del diavolo che ci ha tentato.
ti dico la verità: non mi hanno mai convinto, ma non me ne frega proprio un cazzo. ma mi spiace per chi, omosessuale E cattolico, non vorrebbe essere guardato dalla SUA chiesa come un deviato. spero siano pochi. tutti i preti omosessuali che invece continuano a portare avanti queste assurde teorie per nascondere le loro naturali pulsioni, bè, a loro sta proprio bene mordersi la coda.

Enrico* ha detto...

Me lo son sempre domandato anche io...

Anonimo ha detto...

cara, ma che tè stai bevendo ultimamente? Un ascetismo filosofico, sebbene "un filo" polemico, che non ti si conosceva. Un intimismo degno di un'opera bonnardiana. La recherche de l'amour... Ma che niente-niente stai crescendo? Vedi, a star in mezzo alle banane si matura nolente o volente. Sempre i validi i vecchi rimedi de...

La Nonna

Anonimo ha detto...

@Awkward. noi SIAMO minoranza. esprimiamo una percentuale comunque minoritaria di una popolazione. Non comprendo perché questo aspetto deve buttare il gay in prostrazione e stimolarlo a costruzioni fantafiloetnosociologico che dimostrino il contrario. Dov'è il problema? E poi lasciamo stare il bisex...: se hai voglia di fava non ti sfama la patata, ma proprio mai.

JuleZ ha detto...

Non vorrei dirtelo, ma in realtà il Papa ritiene "sbagliati" anche gli idrocefali, gli sghembi e i sordi. Solo che questi ultimi gli portano soldi con le donazioni.

Mamma mia come aborro il Papa e tutto il suo entourage!

waste ha detto...

Caro Insy, ormai ha senso ascoltare quello che dice il papa solo per il 'gregge' che trascina con le sue opinioni, perché spara delle immense cazzate!
Chi lo acclamava come un grande pensatore e teologo spero si sia ricreduto... E' il niccolò ghedini della chiesa... Fa di tutto per difendere l'indifendibile, anche a costo di distorcere la realtà... e se necessario anche la parola del suo amato Dio!