venerdì 28 settembre 2007

LASCIATE IN PACE VITTORIO!!


Io sono il primo ad ammettere che pur di avere Vittorio de “l’isola dei famosi” accanto a me per tutta la vita facendomelo saldare dietro da lo stagnaro con una mescola di acciaio e piombo sarei disposto a propormi come cavia umana per la ricerca del antivirus dell’ebola ma ragazzi, basta con queste illazioni.
Possibile che ogni volta che in un realiti entra in gioco uno che non sembri l’attore che interpretava Mariangela, la figlia racchia di Fantozzi, tutta la comunità omoricchia entra in fermento? Con la metà delle energie impiegate per scrivere: “io l’ho visto in un locale di tendenza” (a parte che neppure mia nonna che chiama i froci “invertiti” usa ancora il termine “di tendenza” per descrivere un posto di ghei) o “un amico di uno che ho conosciuto l’estate scorsa a Torre del Lago dice che se l’è fatto e che va con tutti” (e ti pare non ci sarebbe stata una migrazione di massa in Versilia, roba da scena pre-impatto del meteorite in “Dip Impact”) noi ghei avremmo già raggiunto tutti i diritti che ancora ci mancano compresi l’adozione, la reversibilità della pensione e la licenza di chiamare “mamma” nostra suocera.
L’ho sentito dire di Tom Cruis, di Bred Pit e persino di Renato Zero (questa davvero un’infamia brutta brutta) e mi sono sempre chiesto: ma anche fossero froci, ma sti cazzi!!!
Perché pure se Bred Pit lo è, ma come ci arrivo io a lui? Non è uno del genere lo becchi al Caming Aut (n.d.r. ritrovo “di tendenza” di lesbiche rissose, froce anoressiche e studenti calabresi fuori sede appena arrivati nella Capitale, pieni di sogni nella testa e speranze nelle valige di cartone) o sulle chat con un profilo tipo: “bell’attore di Ollivud lo da a tutti come se non fosse suo”.
Mo se qualcuno avesse davvero avuto la fortuna di intruppare il proprio bagagliaio sul cofano del bel Vittorio (lo so, io so fare bene tre cose: la prima non la posso dire, la seconda è la ruota con spaccata all’arrivo e la terza sono le metafore), buon per lui mane dubito. E ancora, fosse vero che è omoaffettivo (come dice la nutria con gli occhiali di ACP) ripeto, lo posso incontrare, gli posso mai piacere, in una parola: me lo dà? No, e allora chissenefrega se preferisce il fringuello alla passerotta (io bisogna che mi decida a scrivere il libro che da anni ho in mente “Metafore per tutti”)
Nel dubbio comunque continuo sempre a proporre mia madre come bersaglio mobile per le esercitazioni di tiro dei cecchini delle teste di cuoio pur di poter fare pioggia e vento con il finanziere toscano (n.d.r. sti toscani, quanti guai combinano!)

15 commenti:

Max ha detto...

Non vedo l'ora di vederti fare la ruota con la spaccata all'arrivo.. e pure quell'altra cosa che sei bravo a fare, ma che non si può dire. Ciao Massi (ho il 25% di sangue toscano, fai un po' te..)

mulder77 ha detto...

Poiché lasci il campo libero, sappi che Vittorio sarà mio!!! Anche la Lucarelli ha confermato che al bel finanziere non piace il fiordifragola ma il succulentissimo calippo!! ;)

frontixx ha detto...

...ahahah mulder, sei fantastico... il fiordifragola e il succulentissimo calippo sono da incorniciare...

dario ha detto...

ma smettetela. l'unica checca certificata è insy. E' inutile che si cerchi di dare dell'omoaffettività al primo arrivato....

Selin ha detto...

Ragazze proponiamo alla Ventura di farci partire per un'isoletta vicina al bel Vittorio. Una volta lì comincia la vera battaglia tra di noi tra maldicenze e corpo a corpo (tipo Elia e Iespica per intenderci)e il fortunato vincitore...potra dissetarsi con dei cocchi davvero speciali! (Nobles oblisc)

Fabio F. ha detto...

La spaccata? Ma non è che in realtà sei Lisa Fusco? :P
In ogni caso hai ragione da vendere: il finanziere sarà sicuramente strepitoso, e secondo me quest'anno all'Isola vedremo qualcosa di gaio.
Però questo viziaccio che hanno i gay di dover fare sempre i protagonisti a tutti i costi "Io l'ho visto in quel locale" "A me l'ha dato nei cessi di quella disco"..
Che due palle.

F.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

X MAX: per te ruota, spaccata, volteggio e clavette;)

MULDER: se vuoi il grande libro delle metafore di gusto lo scriviamo insime


SELIN io proporrei una cosa tipo Survaivor o un realiti ispirato ad Ailander dove alla fine a colpo mi macete ne resterà soltanto uno per Vittorio

FABIO: è che i ghai hanno sempre un disperato bosogno di sognare

Mario ha detto...

Oddio...Le conferme della Lucarelli valgono quanto gli elettrodi di ricambio del Tesmed...
Ovvio comunque che se fosse gay ne sarei solo felice...E se ci stesse diciamo pure "in uno stato di beatitudine":-)

Anonimo ha detto...

Com'è che nessuno spiffera mai la notizia che linobanfi va con gli uomini? Anche se sto vittorio mi pare di averlo visto...

Binzi ha detto...

essendo toscano, fossi in te lascerei perdere...non intendo sentire poi lagne sulla mia Regione se ti seduce e poi ti abbandona. Detto questo io vado in studio a Milano (dalla nostra amica autrice) il giorno che arriva dall'Honduras e mi ci butto addosso...in diretta

franco cuomo ha detto...

non lo so...mi sento cos' inadeguato su queste cose: ormai i reality viaggiano solo su queste scemenze e mi dispiace solo che la blogosfera ne realizzi poi i commenti.Alla fine sono cavolate, lo so meglio se cazzate, ma a chi volete che interessi se a uno gli piace di più l'uccello o la pèasserà? E' ancora così importante? Boh

gofordynamite ha detto...

Io ho avuto una storia con Luca Sardella, ma per non far soffrire sua moglie Janira ho deciso di dimenticarlo.
Lui ancora mi manda messaggi, ogni tanto.

Anonimo ha detto...

Se hai dubbi su Vittorio, leggi qui:

http://www.selvaggialucarelli.it/diario/

Suzywong ha detto...

Cavolo,e io che c'avevo fatto un pensierino su sardella...uffa ho capito,oramai mi resta solo giletti ;)

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

Caro BINZI
, quest'anno nahce io ho i miei agganci vips, quindi vado anche io. ti avvero la protuberanza sulla coscia di Vittorio non sarà una sanguisuga onduregna ma una frocia capitolina.
PS: Toscana? tz...ora direttamente4 Piemonte, sono più gentili!!

GOFORD: invidio il tuo gusto nella scelta dei partner.

CARA SUZY: c'è sempre Mucciaccia di art attac, secondome quello sotto sotto, zitto zitto...;)