martedì 25 novembre 2008

ASPETTANDO L'ISOLA

















Nella lotta eterna tra il neurone e l'ormone, ieri il primo è stato capitolato da secondo. Per questo non ho potuto assistere alla puntata dell'Isola che ha visto vittorioso/a la Luxsuria. Ma, siccome matto del tutto non sono, ho registrato la puntata che vedrò stasera (lo so che è un programma ancora più triste che se avessi rinunciato al randevù di ieri sera per vederlo in diretta ma si parla pur sempre della vita di Insy che è più o meno eccitante come una partita di Uno tra ricoverati di un ospedale).
Tutto questo per dire che il post sull'isola apparirà come per incanto tra stanotte e domani mattina.
La sola cosa che per ora mi sento di dire che oggi l'Italia oggi è un paese migliore. Gli USA Obama, noi Luxuria!!

4 commenti:

EagleIt ha detto...

ma almeno, ne è valsa la pena? no perché, dico, se poi hai rimpianto anche di non aver visto la vittoria allora stai messo male :)
F.

cooper ha detto...

un consiglio: guardati solo i pezzettini in cui compare magnini con la divisa da ufficiale dell'aeronautica e poi in smoking. il resto è nastro sprecato.

bagley ha detto...

Già si sentono frasi del tipo..:"Un piccolo passo per un trans,un grande passo per l'umanità".
Son sempre dell'idea che fin quando stanno in tv va tutto bene,è quando te la trovi accanto che la diversità diventa un problema;tutto come prima...

Andrea ha detto...

Oddio, a me giocare a Uno diverte...