martedì 25 novembre 2008

ISOLA ULTIMA PUNTATA: meglio tardi che mai.















Se Dio volesse farmi chiudere gli occhi per sempre, morirei felice. Non tanto perché un nero è diventato presidente degli stati uniti, ma piuttosto perché Luxuria, l’uomo con il seno, ha vinto l’isola dei famosi. E se morissi oggi, saprei di lasciare un mondo migliore di quando sono nato.
Ieri puntata conclusiva dell’Isola. Una serata interminabile tanto che, sono certo, le tette della ventura sono ancora lì che gridano “a testa alta e a schiena dritta” a degli indigeni delle foreste ondurenie.
Serata anche di ritorni eccellenti come DJ Francesco che ormai è assodato, deve avere un video della ventura che fa una gang band con dei minorenni perché non c’è sennò altra giustificazione alla sua presenza in tutti i programmi di Simona dato che il servo muto di mio nonno ha più presenza scenica e dove persino Magnini, un vero strazio per le orecchie, risulta meno insipido.
I finalisti come ben noto, sono appena scesi da un carro del gheipraid per salire su un elicottero in stile Apocalips Nau. Dietro a questa scelta non c’è una spiegazione razionale se non le abbondanti dosi di pasta piselli e Peiote che passano alla mensa rai e che assicura il giusto stato di allucinazione tra gli autori della trasmissione per rispondere: “benissimo”, quando la Ventura passa da loro chiedendo come stia con quel colore di capelli.
Il primo ad essere eliminato dalla quaterna è Tumiotto che quando apre la bocca uno capisce perché i genitori lo hanno buttato in vasca all’età di tre anni e non lo hanno più fatto uscire: il nuoto era il solo sport dove, anche volendo, non puoi parlare.
Carlo ormai ha l’aspetto dello spaventa passeri del Mago di Oz dopo un indianata a base di crac con la Uainaus e la Iuston.
Vladimir ritira fuori la pippa dell’isola come metafora della vita e mentre parla una colomba bianca le si appoggia sulla spalla e tre re magi la indicano dicendo: E’ lei il Messia. Pare che a Napoli abbiano già preparato la miniatura di Luxuria da mettere nella culla il 25 dicembre.
Fino a 2 puntate fa credevo del tutto inutile in natura l’esistenza di esseri come la mosca o la Carfagna ma da quando Pamela prati è diventata ospite dell’isola mi sono reso conto che si può trovare di peggio.
In studio arrivano intanto gli altri eliminati tra cui:
Alessandro Feliù, 20 anni all’anagrafe ma la verve di Evita Peron (ma ora, mummificata) e Beppe Quintale che viene accusato di essere un portatore sano di obesità e quindi dovrebbe solo che vergognarsi per il fatto di essere grasso, questo sempre perché non si vuole demonizzare chi non ha linee filiformi e per combattere ogni istigazione all’anoressia.
Arriva poi quella stronza della de blanc. Mi spiace ma altro aggettivo per questa non mi viene dopo che toglie la felpa di dosso a carlo mentre infuria la tempesta del secolo e che lo giustifica dicendo che era della figlia la quale evidentemente non ha altro da mettere. Siccome il frutto poi non cade mai lontano dall’albero, turano fuori che era di un amico morto e quella maglia era quindi molto importante. Ma a parte il fatto che se è così importante non te lo porti su un isola dove ti si rovinerebbe anche un’armatura medievale ma poi pensi che all’amico morto possa dispiacere sapere che una sua maglia serve a coprire un povero cristo nella tormenta? Te lo avrebbe ridato dopo una settimana. Che temeva, lo vendesse al mercatino dell’usato di Tegucgalpa?
Le macchie del viso della contessa che hanno tolto il sonno a milioni di italiani sono state saggiamente coperti grazie ai maghi del trucco di Ollivud e adesso possiamo affermare che non erano le macchie a deturparla, lei è davvero un cesso anche senza.
Arrivata in studio anche belen e vladi, ultime finaliste dopo che Capponi viene eliminato. La bella sudamericana (belen, per chiarezza), inizia a ballare un tango con Rossano sulle note di Rocsen di Sting. Ora chi conosce la canzone sa che si riferisce alla storia di una mignotta che lo fa di professione e stai fresco a dire che anno scelto il brano solo perché il titolo richiama vagamente il nome di Rubicondi.
Si arriva così alla fine: i testi di presentazione sono come sempre agghiaccianti e sul primo piano di Vladimir si sente la ventura descriverla come una donna che viene dalla strada, che si è fatta da se che ha sofferto tutta la vita diventando una la che tagliava i pregiudizi della società: insomma una via di mezzo tra una suffragetta di fine ottocento, la piccola fiammiferaia e lBocca di Rosa di de andrè.
Vince Luxuria e la gente si illude che sia sintomo di progresso sociale quando, scusate questo attimo di serietà, l’altro ieri notte dei ragazzini accoppavano una trans a roma e davano fuoco a un barbone a rimini, tanto pe’ giocare!
Con questo è tutto e come diceva il mio mito Maic: ALLEGRIA!!!

22 commenti:

bagley ha detto...

GIà fatto?Ma che l'hai guardata avanti-veloce :-)?
Il commento rimane quello del post precedente,con aggiunta nota di simpatia di Belen alla ennesima insinuazione della Ventura risponde di avere dei limiti,e che no,non si è fatta tutti i naufraghi.

Francesco ha detto...

Avrei potuto terminare la lettura alla terza riga - "Luxuria, l'uomo con il seno" - e già avrei memorizzato questo post come uno dei più memorabili che hai scritto.
Sei un genio. Del male, ma sei un genio.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

grazie Fra, questa cattiveria tanto la sconto tutta:)

LA WANDA GASTRICA ha detto...

Posso amarti? Venerarti? C'è un santuario all'interno del quale accendere un cero?
Post divino

Anonimo ha detto...

insy ma del pijama svarosky della ventura??? sembrava vestita come i cattivi di "VISITORS"!!!!
comunque grande come al solito... sei la mejio!!!

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

infatti non era la ventura ma Daiana e il parti dopo puntata ha mangiato cavi e topi di campagna.

Anonimo ha detto...

ma nessun commento sulla frase: "non era mai capitato, tra tutte le edizioni dell'isola che un uomo 'normale' arrivasse in finale" riferendosi a Carlo Capponi??

Anonimo ha detto...

ci è andata di luxo.

Andrea ha detto...

Premettendo che sì, la de blanck è una gran stronza (ho pensato le medesime cose che hai scritto), che t'è parsa la reazione di Carlo nel vedere la sua imitazione?
Hahahaha!

ZonaSedna ha detto...

Sei meraviglioso, unico. Io la televisione non la guardo più e leggo soltanto i tuoi resoconti da adesso in poi!

MyP ha detto...

Più che altro sarebbe più corretto che ha vinto Luxuria solo per fare audience!!!
Che è decisamente più credibile.
Non prendiamoci in giro, l'Italia è bigotta. Decrepita. Retrograda.
Punto.

Anonimo ha detto...

@MyP:guarda spero proprio che non sia così. Forse sono bigotti quelli che ci dovrebbero rappresentare. Personalmente sono etero, voto a destra ma cerco sempre di giudicare le persone per quello che esprimono evitando pregiudizi e sono felice che abbia vinto Vladi perchè si è dimostrata una persona con un cervello. Magari come rappresentanti del mondo gay meno mi convincono Mastelloni o Malgioglio perchè fanno le macchiette e ridicolizzano chi invece è semplicemente se stesso.
Avrei una domanda da fare: ho visto le foto del fidanzato di Cecchi Paone, sembra una donna. Allora io mi chiedo se ti piace uno che sembra una donna perchè non vai con una donna?
Vorrei una vostra opinione in merito perchè probabilmente ho delle difficoltà di comprensione.
Grazia, Silvia

cooper ha detto...

silvia: perchè magari il fidanzato di cecchi paone se lo vedi in foto sembra una donna. ma se dal vivo lo tasti proprio lì capisci perchè cecchi paone ci va...

Anonimo ha detto...

@Cooper: ah ok ora ho capito. Grazie, Silvia

Anonimo ha detto...

Io non riesco a capire come possa aver vinto Luxuria, una persona così poco trasparente, falsa moralista, falsa e basta. Mah! Se queste sono le simpatie degli italiani stiamo messi bene...

Anonimo ha detto...

@ANONIMO 2:50

"Magari come rappresentanti del mondo gay meno mi convincono Mastelloni o Malgioglio perchè fanno le macchiette e ridicolizzano chi invece è semplicemente se stesso."
Magari anche loro sono "se stessi". E si esprimono come si sentono di farlo. Nel caso, offendono solo stessi. Non pensavo esistesse anche una rappresentanza sulla sessualità. Tu ad esempio, rappresenti tutti gli uomini etero? Non credo.
Il principio dovrebbe essere: non giudicare. Senza eccezioni magari.

Il mondo è grande, c'è spazio per tutti.
Rocco

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

sono d'accordo con ROCCO
PS: sei in italia?

Anonimo ha detto...

@Rocco: io sono donna, mi sono anche firmata (Silvia) e non rappresento tutte le donne etero.
Non so come spiegarmi. Cerco di fare un esempio: se si da del "frocio" a Mastelloni o Malgioglio tutta la comunità gay si offende perchè discriminata, se rappresentano solo loro stessi che si difendano da soli. Se qualcuno da della put..ana ad una donna (che ne so Belen, Veridiana)io come donna non mi offendo.
Il fatto di non giudicare (che è esprimere una propria opinione) credo sia difficile perchè è una caratteristica umana. Tu come fai a scegliere una cosa se non la giudichi? A me far la finta buonista non piace, se una cosa non mi piace non mi piace.
Ciao, Silvia

miss roboto ha detto...

Ma Capponi quando ha detto: "Perchè quello stronzo lì mi fa l'imitazione?"
Perchè sì! Ma ti sei visto? Sei un pezzo di mentecatto!
La contessa è insopportabile e sua figlia mi fa pure pena, me la immagino tiranneggiata 24 ore su 24, poraccia.
Comunque dopo quest'annata televisiva ho deciso di farmi l'abbonamento a sky, almeno c'ho più scelta sulla fuffa da vedere. E che diamine!

Anonimo ha detto...

@INSY
not yet INSY. Ma spero di venire per Natale.

Rocco

Luca ha detto...

Ciao! Ho letto qua in la nel tuo blog e quel che ho visto, mi piace :) Ti va di fare scambio link?

{es}Tratti di Luca
Luca

piapalmira ha detto...

scusiamo, agevoliamo e condividiamo il tuo momento di serità.