lunedì 30 marzo 2009

PESSIMO INIZIO DI SETTIMANA.

mi sono svegliato da poco e mentre mi preparo la colazione, passo la lingua sulle labbra per umidirle un po'. sento però che la superficie non è liscia e compatta come dovrebbe essere. c'è qualcosa sul labbro superiore e vengo colto da un brivido di terrore. ormai gli erpes li riconosco al volo e mi basta tastarli con la punta della lingua per capire quanto grossi verranno e per quanto tempo dovrò andare in giro con le labbra d'una pleimeit di Pleiboi sotto lo sguardo a volte disgustato di chi ho davanti. questo significa non poter baciare nessuno, anzi, a dirla tutta, neppure posso provare uno sparuto tentativo di rimorchio dato che al suo apice sembra una piaga da lebbra.
soffro di erpes da quando sono nato. è di origine psicosomatica quindi quando sono stressato o stanco ecco che ne spunta uno, due, anche 4 volendo: più ho avuto un periodo difficile, più crescono. solitamente si presentano anche durante viaggi particolarmente lunghi e quindi, stancanti. il che significa che tutte le foto delle mie vacanze sono spesso di gruppo anche quando sono il solo protagonista dello scatto.
potrei scrivere un trattato sull'erpes dal titolo: "ERPES: Rimedi e cure di una rottura di cazzo in debellabile", e negli anni ho affinato decine di tecniche per contrastarli. rimedi a metà strada tra i consigli dello stregone del paese ("il dentifricio!! funziona!". certo a lasciarti le cicatrici! ne ho ancora una sul labbro dai tempi delle elementari) e gli ultimi ritrovati della ricerca scientifica più avanzata come i pasticconi di zoviracs che sì, ti fanno sparire le piaghe ma ti riducono il fegato come una prugna secca.
io prediligo il ghiaccio (a temperature basse debella il virus quindi adesso vi scrivo tenendo un petto di pollo surgelato fisso sulla bocca) e la crema di zoviracs. ne metto una goccia sulla ferita e, a parte andare in giro con un liquido biancastro sulla bocca, sentendosi fare battute che sembrano scritte da Pingitore per gli elegantissimi schec del Bagaglino, è la cura ideale. la crema purtroppo l'ho scoperta solo verso i 18 anni, quindi quando ormai mi ero rovinato l'adolescenza a causa di decine di erpes che, da piccolo, erano veramente abnormi e molto estesi. questo perchè quando chiedevo a mia madre se ci fosse un rimedio, lei rispondeva secca: no! mia madre ha fatto le magistrali ma la sua sicumera era la stessa di una ricercatrice dello Spallanzani. "Ma perchè non chiediamo in farmacia?", le provavo a chiedere disperato avendo parte della bocca simile una cartina fisica delle alpi (ma di quelle in rilievo che andavano di moda negli anni ottanta presso tutte le scuole elementari). "Deve fare il suo corso", rispondeva sempre la perfida genitrice. Certo tanto mica ti prendono per il culo a te i compagni di classe guardandoti schifati.

anche quest'estate a Niu Iorc, il maledetto morbo si è fatto vivo proprio quando avevo appena conosciuto questo bocciolo di ragazzo incontrato durante una lezione di danza (vedi post dell'epoca, non so fare i linc quindi se proprio ci tenete a sapere cosa successe, cercatevelo tra i post di maggio, grazie). insomma riesco alla fine a fissarci un appuntamento a cena e 2 giorni prima arriva la truppa al gran completo dell'armata degli erpes: ben 3!! corro in farmacia e sono talmente evidenti che non occorre saper dire in inglese "come cazzo faccio a far sparire queste merde in 48 ore?!! la prego mi aiuti!!". mostro semplicemente le labbra, vedo l'espressione disgustata che fa persino la farmacista che, immagino dovrebbe essere abituata anche a peggio (questo per dire come stavo messo) e mi da dell'echinacea. echinacea?! mi prendi per il culo!? quello è un rimedio della nonna!! non ci faccio una ceppa! sarebbe come voler radere al suolo un buncer antiatomico con un raudo! le prendo lo stesso visto che senza ricetta non mi darà altro. ne assumo una dose doppia rispetto a quella consigliata, prego e spero. per tutto il tempo della cena cerco di coprirmi il labro sedendomi con il lato "buono" della bocca rivolta verso di lui. ma siccome quello non è cieco e in america sono fobici per cui una sbucciatura sul ginocchio fatta cadendo dai pattini per loro è un sarcoma di caposi causato da uno stato avanzato del virus dell'hiv, a fine cena ci facciamo una passeggiata e, nonostante i miei tentativi patetici di ottenere un invito a salire da lui, mi dice: "arrivederci e grazie". tornato a roma mi scriverà confermando i miei sospetti: avendo visto quella piaga scandalosa temeva fosse chissà che cosa e quindi si era tirato indietro salvo poi aggiungere "però sono libero il mese prossimo, potrei venirti a trovare a roma!". Col cazzo!!! mi fai andare in bianco per un semplice erpes (che ribadisco, non è ebola quindi non è contagioso per quanti non ne sono predisposti) e ora pretendi ti faccia fare Vacanze Romane?
detto questo, il petto di polo ormai è scongelato e torno in cucina a staccare un aisberg dal frizer per provare ad arginare l'inesorabile avanzata degli erpes sperando che ne sia solo uno e che non facciano le merde come spesso accade, che spuntano di nascosto, all'improvviso, magari mentre dormo ed ho quindi la guardia abbassata.

39 commenti:

Marco Contini ha detto...

ciao alessandro, volevo ringraziarti per avermi fatto compagnia in treno questo we col tuo strepitoso libro, ho adorato! sei veramente geniale, mi sono sbellicato dalle risate! ammetto di leggere poco, e te credo, di libri come il tuo non se ne trovano facilmente! ce ne fossero, leggerei sicuramente di più!!! per ringraziarti ho postato sul mio blog un piccolo messaggio promozionale al tuo libro. grazie acora e tanta merda, ciau
::M::

Anonimo ha detto...

consiglio spassionato i cerotti della compeed funzionano anche solo per una questione estetica!

Massi ha detto...

Ma allora è anche per questo che le foto di New York erano tutte senza la testa! Altro che privacy eheheh! Hai provato i cerotti compeed? Dice che puoi pure metterti il rossetto dopo.... hai visto mai? ;)

massarosa ha detto...

Io ti consiglio due gocce di PROPOLI tintura madre , prima di coricarti da solo, perchè ti tinge la parte di uno strano marroncino, che la mattina diventa giallino. Ma funziona, la propoli è un antibiotico fenomenale, brucia un pò, ma fa bene.

Anonimo ha detto...

ciao insy, in un sabato sera passato stranamente a casa e ancor più stranamente a vedere la tv (e ancor più vergognosamente il costanzo scio'-come diresti tu...)
guarda chi ti trovo? sei più carino in tv che quando vieni in banca... :) bacio, milla

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

milla ma sei la mia bancaria?!
poi ovvio, quando passo in banca mica prima vado al trucco e parrucco!!:)

abelson ha detto...

echinacea ?? propoli ?? e per l'influenza cosa useremo ? una zampa di gallina appesa al collo ?

l'erpes è contagioso ed è provocato da un virus chiamato herpes simplex 1 ma praticando sesso orale potrebbe essere anche il 2, quindi un antibiotico come dice massarosa non serve assolutamente a niente, e poi la propoli non è un antibiotico.
serve un antivirale e per risultare efficace va somministrato appena si manifesta la patologia e ovviamente ti viene dato solo con prescrizione medica.
lo zovirax è a base di aciclovir e va benissimo, la crema va applicata ogni 4 ore per almeno 5 - 10 giorni.

buona fortuna !

Anonimo ha detto...

Prova con qualche goccia di limone. Disinfetta e secca. Altrimenti, dato il cambiamento di stagione prova a mangiar sano. Fermenti lattici la mattina a stomaco vuoto e tre dosi di frutta al giorno.
Fatti anche un calendario dell'herpes date. E' probabile che, il comune denominatore delle sue visite, è da associare a periodi di stress e/o radicali cambiamenti, cambi di stagione, alimentazione errata. Ad ogni modo, vivila come una fase catartica. Il tuo corpo elimina, negatività e/o robaccia che è ormai superata. Un bacio

cuddlyboy ha detto...

povero povero insy!
che brutta bestia l'herpes,ma che gran stronzo il niugliorchese!xD
aniuei,i cerotti comìd funzionano ;)

bacibaci

caddliboi

Anonimo ha detto...

beh almeno non e' quello genitale...

Enrico* ha detto...

In questo periodo devono essersi scatenati gli herpes... Conosco almeno una decina persone che ce lo hanno in questo momento!!

Per fortuna che non ne soffro!! :-)

Morgana ha detto...

Insy esistono dei cerottini/farmaci (adesso non ricordo la marca, ma dovrebbero essero gli stessi di cui parlava qualcuno qui sopra). Li usa mia sorella e ti assicuro che non si vede niente e l'herpes guarisce in pochi giorni.

l@r@ ha detto...

ciao insy confermo anche io,corri in farmacia i cerottini funzionano e non si vede niente.
in bocca al lupo.

Anonimo ha detto...

Insy, lo sai perché sei un grande? Perché proprio sul più bello, quando tutti stanno lì a dirti quanto sei bbbono, carino, affascinante affabulatore, sicuro di te, insomma uno che una buona metà dei tuoi lettori (stima per difetto) si porterebbe a letto... Tu racconti (dettagliatamente!) una delle cose peggiori che è possibile raccontare del proprio corpo.
Insisto: SEI UN GRANDE. Bravo! Consapevole o no a modo tuo un geniaccio.

Whity

Anonimo ha detto...

Cavoli, anche io da bimbo ne soffrivo in modo atroce... io dicevo sempre che mi aveva morso un leone... sotto al mento.
Col tempo la bestia si è ridotta ed è migrata, per fermarsi in vacanza sul lato sinistro del labbro superiore, riducendosi alla grandezza di 1 cm di diametro. Ne sto giusto guarendo.
Ma perchè non provi con l'Aciclovir?
Da quel che ne so è l'unico farmaco che riesca a sconfiggere momentaneamente il virus, spingendolo in esilio nei nervi...

Matt, un tuo lettore che si delurka!

Anonimo ha detto...

milla... si la tua bancaria! :) quella che di giorno lavora piu' o meno seriosa e cerca di coprire con occhiali e copriocchiaie le "seratacce" al mucca e dintorni... ;)

a presto...

bacio

Anonimo ha detto...

A parte compeed e aciclovir, il RHUS toxicodendron 30!3 granuli sotto la lingua ogni 6 ore x 3 giorni, e poi 2 ogni 8 per altri 3.
Ma soprattutto come PREVENZIONE 2 granuli 2 volte al giorno prima delle occasioni importanti/viaggi faticosi/vacanze al mare.
Averlo saputo quando ero adolescente...

Anellidifumo ha detto...

Ale, il segreto è mettere la pomata Aciclovir quando si ha la percezione che la pustola sta per arrivare. Te ne accorgi perché ci mette 12-24 ore a spuntare e prima noti un certo gonfiore. Siccome la pomata è un vaccino, se la metti prima (e devi spalmarla bene, deve essere assorbita dal labbro), poi il cratere non compare :-)

Cmqe non sapevo che non fosse infettiva... ne sei sicuro? A naso, con un bacio l'herpes labiale si può trasmettere, mentre l'hiv no. :-D

Anonimo ha detto...

dai..non ti lamentare..sei fortunato..a me esplode letteralmente ogni anno e dura tutta l'estate. considerando che io d'inverno vado in letargo e che i sensi si svegliano esclusivamnte nella bella stagione...mi spieghi chi potrebbe avvicinarsi ad un cesso con un labbro in decomposizione???

mr scrotociclosi

findarto ha detto...

miìììì mai cercare herpes su google immagini...che sghifohh

(c'è pure una foto di barbara d'urso)

massarosa ha detto...

@ ABELSON: proprio l'uso smodato di farmaci ci ha portato nel tempo d essere sempre più ammalati, le case farmaceutiche ci vogliono malati, mica guariti. E il tuo intervento rivela la tua pochezza: la propoli è un antibiotico naturale e non chimico, uccide i germi i virus ed i batteri. Informati, simpaticone.

Anonimo ha detto...

Anche la mia ragazza soffre d'herpes, e fa una cosa solitamente sconsigliata: fa scoppiare le bollicine sul nascere, e dice che questo è l'unico sistema per non far sviluppare ancora di più il "morbo". Dice anzi che subito dopo questa cosa le regredisce. Magari funziona solo per lei, ma se le hai provate proprio tutte...
Clà
PS: ed effettivamente se uno non è predisposto non se lo prende, ne sono la conferma perchè la mia bocca non ha mai conosciuto Herpes nonostante baci appassionati

Anonimo ha detto...

ciao insy ...ancora un consiglio per l herpes..a me serve..una buona pomata a base di aloe vera ..rinfresca e toglie il prurito...non è miracolosa ma serve.....:::::))))))))...titti

Giuseppe ha detto...

Ciao Insy! Segui il consiglio di Anellidifumo perchè anche io faccio così e sparisce prima di nascere!
Buona guarigione caro.
Giuseppe

JaKKo ha detto...

Allora.. quando esplode nel giro di una sola ora non ci sta un cazzo da fare... purtroppo ne so qualcosa... :(
Aciclovir e zovirax sono praticamente la stessa cosa... ormai nemmeno quelle mi salvano più...
ho trovato una crema in erboristeria che però è fantastica... perchè prima cosa NON rimane bianca, ma viene assorbita dalle labbra creando una sorta di film mimetizzante (e già per sto fatto ne varrebbe la pena) e poi non ti secca il labbro come lo zovirax, quindi guarisci prima! ;-)
è della vividus, ed è a base di teatree.... appena mi viene il nome te lo scrivo!!! ciao!

LovelyBack ha detto...

Parliamone. A me viene dopo un periodo di stress, quando mi rilasso e le mie difese immunitarie se ne vanno alle Maldive senza il sottoscritto. La soluzione migliore sono i cerottini Compeed Herpes Patch Express: hanno gli stessi principi di un aciclovir, non ti fanno venire la cicatrice e il bubbone si assorbe in maniera discreta. Essendo un virus, te lo tieni in corpo per tutta la vita. Tuttavia, una mia amica mi ha parlato di una cura che le ha somministrato il suo dermatologo a base di bombe antivirali: tipo 3/4 pastiglie al giorno per un mese. Era fisicamente distrutta, ma l'herpes era sparito.

Anonimo ha detto...

Ciao Alessandro, passerai alla storia (oltre che per il tuo libro glitter) per aver raggiunto il record di commenti sull'herpes simplex! ma tu ce l'hai più bubbonico con punte di giallo fluo, oppure più profiterol con sovrapposizione di bozzi?!?!?! Dirottiamo l'analisi sui prodotti lancome e shiseido vi prego!Cmque, sto già creando il tuo wikipedia
:-) Ho letto i commenti al MCShow, so soddisfazioni, non c'è che dire. Aggiungo, per nutrire il tuo ego, che sabato sera ha fatto più del solito di share (circa il 19%). Detto questo Niu Iorc scritto così nun se po' vede', te lo perdono perchè sei davvero simpatico. Spero di beccarti da qualche parte. Un bacio. Marta

abelson ha detto...

carissima massararosa hai ragione io sono simpaticissimo !
riguardo la mia pochezza e la necessità che io mi informi: tesoro io sono un medico e mi occupo proprio di malattie infettive.
quello che dici non ha alcuna validità scientifica, ricorda le domande che mi fanno le anziane che arrivano in ospedale dall'entroterra siciliano, e dal modo buffo con cui usi i termini traspare che non hai nessuna familiarità con tematiche mediche.

detto questo sono a disposizione di tutti per qualsiasi dubbio, chiarimento o domanda scabrosa di carattere sanitario.

baci !

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

marta, hai ragione. non credevo il mio erpes avesse tanto successo. la prossima volta parliamo di emorroidi, ok?

PS: il 19!?!? poi dimmi se non sono un anomale da comunicazione?!
domenica ho incontrato alessandra: ma una birra in settimana?
bacio

Anonimo ha detto...

Pensa se venivi con la t-shirt stretterima a righe multicolor e il gilet!!!!Facevamo il picco over 20%. Va be',per la birra con molto piacere...anzi, giovedì io, santin e kris (che non siamo le chiarlie's angels) andiamo alla presentazione di un libro di un'amica da Zou Zou, il sexy shop. Ti mando l'invito via mail, se ti va... Se no ci sentiamo cmque pe na bira. Beijo. M_

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

presentazione in un secsi sciop!! certo!!!!

massarosa ha detto...

Cariiiissimo abelso, sei medico? Ecco svelato l'arcano, tu lavori per le multinazionali che fanno esperimenti su animali che non hanno nessuna valenza sul corpo umano e servono solo a rovinarci la salute. Da te non mi farei curare nemmeno l'unghia incarnita.

abelson ha detto...

cara massa questo discorso con te sta diventando surreale, le tue argomentazioni sono al limite del ridicolo.
se non credi nei medici stanne lontana, sarà meglio per tutti. all'occorrenza fatti curare da uno sciamano o da wanna marchi quando esce, ti farà le analisi sciogliendo il sale nell'acqua, tutto naturale come piace a te.

per quanto mi riguarda la chiudo qui, non voglio trasformare un semplice post in una diatriba tra scienza e filosofie new age.

pace a tutti.

Kanzeon ha detto...

@Massarosa, non agitarti dai... sicuramente il propoli è un prodotto dalle numerose proprietà. ma per un infezione come quella dell'erpes è giusto usare un prodotto mirato di più alta efficacia,Abelson ha ragione a consigliare l'aciclovir, perchè è efficace contro la replicazione del virus, quindi ne riduce sia durate che virulenza.

Anonimo ha detto...

Per Insy.
Oggi ho letto in tre ore e mezzo il tuo libro: che carina la copertina.
....
Scherzo ... Complimenti è divertente e credo che "Ha studiato l'elfico per vedere in lingua originale il Signore degli anelli" diventerà una delle mie citazioni preferite ... ha un che di (Woody)allen-iano.
Carina la discussione sull'Herpes,io ne sono vittima di seconda generazione(di a tua madre che mia madre lasciandogli fare il suo corso, se l'è ritrovato in tutta la faccia .. a me basta un lieve prudito sul bordo del labbro e filo famelicamente in farmacia per procurarmi lo zovirax crema, con l'aria di un eroinomane disposto a qualsiasi prestazione per la sua dose).. Aspetto con ansia quella sulle emorroidi .. che mi coinvolgerà meno emotivamente essendone per ora immune.C.

massarosa ha detto...

A me un antibiotico mi ha mandata in dialisi per un bloco renale, devo credere ancora che i farmaci fanno solo bene?

Robi ha detto...

Non ho mai riso così tanto davanti al pc!!! :)

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

Anonimo ha detto...

Perche non:)