venerdì 13 novembre 2009

CINEVENERDI'















Il segno dell’incedere inesorabile dell’età non risiede tanto nel constatare che ad ogni gradino fatto le giunture del ginocchio ti dolgono come se ti conficcassero uno stiletto nella rotula, quanto nell’evidenza che io il venerdì sera, dopo una giornata di lavoro, non ho più la grinta di un tempo per andare a ballare in discoteca. Quindi anche se so che metteranno “Tri” di Britni o che gli attori porno della Belami promuoveranno il loro nuovo film facendoti provare dal vivo l’esperienza di essere protagonista della la scena che i loro autori hanno allusivamente hanno chiamato “orgia selvaggia”, io, al massimo, ho giusto la forza di andarmene ad un cinema.
Quindi giornale alla mano, sto valutando cosa vedere.
C’è l’imbarazzo della scelta, anche perché non ci vado da così tanto tempo che anche “L’arrivo del treno” dei fratelli Lumier sarebbe una novità per me.
Tanto per cominciare ci sarebbe “Gli abbracci spezzati” di Almodovar. Io di lui adoro tutto. Anche filmasse la maniglia della porta del cesso con un nochia N70 mentre si contorce per un attacco di dissenteria, io lo andrei a vedere. Ma quello è più un film da giovedì sera, giornata che, per quel che mi riguarda, io dedico agli gnocchi fatti in casa e alle produzioni d’autore.
“L’uomo che fissa le capre”, mi alletta quanto la lettura del prospetto informativo per l’applicazione delle norme dell’iso9001 alla macchinetta del caffè e poi Clunei sta iniziando a cadermi antipatico, soprattutto da quando sta usando la Canalis per arrivare a condurre Striscia la notizia al posto di Iacchetti.
In Creature Selvagge invece si parla di enormi essere mostruosi e pelosi. Vabbé, la solita storia d’amore tra lesbiche…
Dis is it e Parnassus sono entrambe film che hanno dei morti come protagonisti. Sarò criticabile ma l’idea di vedere degli attori ai quali non potrò mai a chiedere l’autografo, un po’ mi blocca.
“Amore 14”? Nessuno mi toglie dalla testa che la polizia schedi tutti i maggiorenni che vanno a vederlo per metterne i nominativi tra i sospettati di pedofilia.
“Oggi sposi” è un caso strano. E’ come Berlusconi. Non conosco nessuno che lo abbia votato, eppure è al governo. Questo film non lo ha visto nessuno eppure lo danno ancora in 12 sale anche dopo 3 settimane dall’uscita.
C’è poi il solito filotto di film “intellettuali” che solitamente a Roma danno al Grinuic, il 4 fontane e Nuovo Sacher. Ma basta evitare queste sale per schivare la noia.
Alla fine credo proprio punterò su “2012”, prima di tutto perché dura 2 ore e un quarto, lunghezza minima sindacale per ammortizzare il costo del biglietto. Poi perché hanno speso in effetti speciali lo stesso importo servito alla Nasa per lanciare il Voiager verso Marte, caratteristica che apprezzo moltissimo in un film. Poi non ha una trama complicata, si vedono scene di distruzione di massa, il Vaticano si sbriciola sotto i colpi di una furia divina e la popolazione mondiale viene decimata. Insomma più che un film, una fiaba propedeutica ad un sonno sereno da passare nel tepore del mio lettuccio.

15 commenti:

Roccia ha detto...

Anche Julie&Giulia non è niente male. La protagonista è Meryl Streep, che, come dici tu, potrebbe anche essere ripresa da Almodovar col Nokia70 mentre lui ha la dissenteria e lei lucida il pomello della porta e sarebbe comunque bravissima. E poi perché parla di cucina, è parzialmente ambientato a Parigi e parla di una ragazza che scrive su un blog. Meglio di così!

InsyNonDeveMorire ha detto...

Insy c'è Public Enemy!Non vai a vedere quello?

Anonimo ha detto...

Ho visto Julie e Giulia. Molto carino da non perdere. Io stasera verrò trascinato a vedere 2012 ......... mi sa che prima mi stordisco con l' aperitivo .......

Morgana ha detto...

Insy hai dimenticato il motivo principale: c'è John Cusack :P che lo so per molti sarà obrobrioso ma io gli sbaverei dietro a vita.

Rainbow ha detto...

Caro Insy, al mio confronto sei un ragazzino. Ho 54 anni, quasi, e non frequento discoteche da quando sono diventate un luogo dove rompersi i timpani e cercare di ballare senza cozzare contro qualcun altro. Aspetto ancora un film che mi faccia sentir bene come Priscilla, la regina del deserto. Buon weekend!

Saevel ha detto...

Julie&Julia è davvero bellissimo, ma anche il paese delle creature selavagge non è male (non c'è paragone xò) Forse il secondo è un pò pesante... Julie & Julia è magnifico ma io andrei a vedere un film con Meryl Streep anche se stesse ferma su una sedia senza muoversi e dire niente per dure ore... Misa che sono un pò di parte...

Anonimo ha detto...

Attento, anche un'apparentemente innocente serata al cinema ti potrebbe sbattere in faccia l'età che avanza ...ho visto il mio primo film in 3D e ho ritrovato la percezione della terza dimensione naturale solo un'oretta dopo la fine della proiezione (commento dell'ottico: eh! l'astigmatismo ad una certa età non perdona...UNA CERTA ETA' !!! ). Non parliamo dei parchi divertimenti ... il mio baldanzoso giretto annuale sul Blu Tornado di Gardaland mi ha fatto barcollare poi per 10 minuti.E poi la vita inizia a 40 anni...
Viviana

Leo ha detto...

"Up" della Pixar è molto carino: la prima parte è un po' un misto di tristezza e angoscia, ma poi prende un bel ritmo e si ride anche di gusto

perso già di suo ha detto...

Oggi Sposi in realtà e carino e divertente,
Up è un capolavoro.
Gli abbracci spezzati sarà sicuramente un capolavoro.
This is it e Parnassus oltre ad essere belli e suggestivi,rappresentano l'ultima possibilità che hai x vedere sul grande skermo Michael e Heath.

Amore 14 in effetti è vietato ai maggiori di 101 anni, quindi mi sa ke tu nn possa andarci..
2012 nn andarlo a vedere! nn bisogna incentivare cagate del genere e poi io nn andrei mai a vedere un film così lungo, l'osteoporosi mi costringerebbe ad andare a casa con anche la poltroncina...

Suzywong ha detto...

Moccia mai, neanche per soldi.Mi chiedo come quel maniaco bavoso possa ancora andarsene in giro libero a selezionare minchiate per i baci perugina...In più la cosa mi fa anche incazzare visto che per colpa sua non li mangerò mai più.

Per il resto concordo con la tua scelta ma anche public enemi non dev'essere male.

Enrico* ha detto...

L'ho visto anche io, ma di sabato...
Non c'è che dire, bello!!

dario ha detto...

hai visto 2012? senti, sto vedendo true blood. ma quanto è brutto sto telefilm?

Anonimo ha detto...

Ho visto il film di Almodovar ......... assolutamnte perdibile ....... da DVD!

The Ant ha detto...

"In Creature Selvagge invece si parla di enormi essere mostruosi e pelosi. Vabbé, la solita storia d’amore tra lesbiche…"

Ah aha ahahahaa ahaha ahaaha ahaha!!!
Non riesco a smettere di ridereeeee.
Insy, in questo post sei tornato a livelli stratosferici di comicità (e non solo per le tue sempre irresistibili battute sulle lesbiche)!!

Bravo! ;o)

Anellidifum0 ha detto...

Ale, io questo post qui lo adoro. Inoltre mi sa che mi spingi ad andare a vedere 2012 in originale (ah beh! no, è che qui solo così lo danno...) Tanto confido nella quasi totale mancanza di dialoghi.