sabato 20 dicembre 2008

PROPOSTE REGALO UTILI ED ECONOMICHE PER NATALE (e c'è chi dice che questo blog non serve a niente)






















Il 92% degli italiani dice che il regalo di Natale deve essere utile e servire a qualcosa. E non lo sto dicendo io che sto andando a comprare quintali di candele da regalare a raffica le quali, insieme allo sbuccia ricci, sono tra i regali più inutili che si possa fare, ma sono dati riportati da Vaniti Fer (rivista di riferimento per gli statistici dell’ISTAT).
A parte che il concetto di utilità mi sembra molto vago e relativo. Io lo scorso anno ho regalato al mio amico Scrappy, costumista quasi affermato, un divarica dita dei piedi per passare meglio lo smalto. Ora, non è certo un salvavita ma, vi garantisco che aveva le lacrime agli occhi dalla gioia quando lo ha scartato.
Ma volendo andare a fondo con questo concetto, mi sono fatto allora un giro tra i suggerimenti proposti, sempre da VF, per scegliere i regali più consoni per questo santo Natale di crisi.
Partiamo con un detto: quando c’è la salute e un paio di scarpe nove la vita ti sorride. Ecco allora un bel paio di sandali neri di Gucci da 895 euro per marciare sereni lungo questo 2009 ci volevano proprio. Se ci metti su altri 990 ti porti a casa anche una poscet, sempre nera, di Vitton e se ci schiaffi su ancora altri 15 euro con il corrispettivo ci salvi 12 stati africani dalla fame per almeno 2 generazioni.
Mi rendo conto che potrei essere tacciato di qualunquismo nel criticare regali del genere dato che vale tanto quanto dire che la De Blanc è una stronza quindi cambiamo, scendiamo mostruosamente di prezzo e parliamo di utilità.
A 80 euro, che effettivamente non è un regali che poi ti costringe a fare il cenone alla Caritas, troviamo un paio di pattini da ghiaccio con motivi a stras. Utile. Tanto. Soprattutto da quando ti parla del global uorming anche la Clerici mentre monta una maionese alla Prova del cuoco. Ma è pur vero che se le temperature non sono da schettinate su specchi d’acqua congelate come fossi pattini d’argento, puoi sempre adattare le lame usandole come un minipimer della Braun per tagliare, tritare, sminuzzare ed affettare (consiglio quindi di abbinarci un tagliere in legno Ikea, 10 euro). Così sì che diventano davvero utili.
Jo Malone, che credo non sappia neppure lui chi cazzo sia, ha pensato: “ e se facessi dei saponi che costano come un volo internazionale in bisnes? Tanto si sa, l'igiene non conosce recessione”. Quindi ti tira fuori saponette formato set da viaggio Alitalia a sole 65 euro. In effetti così si ha il vantaggio di aiutare l’ambiente evitando sprechi d’acqua perché stai certo che se fai una media di 5 a strofinata, uno piuttosto ci rinuncia a lavarsi.
La Absolut ha tirato fuori una bottiglia rivestita con un abitino in paiet rosse a sole 10 euro. Voi mi direte, ma che non c’hai 10 euro. Certo! Ma è un regalo utile solo se avete nella lista d’amici Laisa Minnelli ed Emi Uainaus (o Last Dei, il mio coinquilino).
Belline anche le ballerine della Hogan per neonati: 65 euro. Che mi pare un buon prezzo per un accessorio che vostra figlia indosserà solo da Natale a Santo Stefano a meno che non le fasciate i piedi per tenergliele di quella misura come si faceva nella cine del medio evo.
Ormai sono mesi, da quando questa recessione è scoppiata, che sento dire, a partire dal nostro premier (il quale già vedo impacchettare chili di caffè, zucchero e calze di nailon per fare regali utili ad amici, parenti e Carfagne) che in effetti bisogna spendere per rialzare l’economia e molti hanno recepito al volo l’invito visto che stamani a via dei Condotti c’era la fila davanti Scianel e Vitton (io credo fossero figuranti messi lì apposta per fare “prosperità”) ma io quest’anno ho preferito rompere con alcuni amici piuttosto che spendere per fare loro regali.

12 commenti:

dario ha detto...

perchè ogni anno ho l'impressione che i regali che faccio sono più belli di quelli che ricevo?

Bluelake ha detto...

a parte che chi dice che questo blog non serve a niente merita l'evirazione istantanea (o la cementificazione, se donna biologica). Io per i regali vo sempre sul sicuro: o qualcosa di cioccolata artigianale dello Slitti, o robe comprate su internet su Freeshop, e con un centinaio di euro ci fo i regali a tutti.

itboy_76 ha detto...

@ Dario: benvenuto nel club: abbiamo magliette e cappellini.

@ Insy: A milano si registrano ingorghi anche davanti alle vetrine di Tiffany e Moncler. Da Uitton c'è il buttafuori per limitare la calca. Io aspetto l'apertura del maxistore di Abercrombie & Fitch, quella è una coda che non intendo perdermi!

Anonimo ha detto...

insy quindi anche per quest'anno sei andata dai cinesi?!?!?!?!
buon nat'ale anche a te!!!!

lamifra ha detto...

io mi do malata e i regali li porto dopo la befana così li compro per i saldi !

lamifra ha detto...

io mi do malata e i regali li porto dopo la befana così li compro per i saldi !

oscar ha detto...

buon natale insy!
oscar

Junior ha detto...

Ho trovato questo cazzo di blog per puro caso, cercando su gugol "regali di natale utili". Ho fatto proprio una bella scoperta... Esilarante.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

grazie JUNIOR;)

spuzza ha detto...

Ma a casa mia non c'è sta tradizione del regalo natalizio...
vi assicuro ke si vive in santa pace.. senza l'ansia della ricerca spasomodica del regalo perfetto e conveniente...

Comunque... auguri Insy!!!

Macsi ha detto...

Auguri Insy!

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

grazie Macsi!