martedì 8 aprile 2008

DA QUI ALL'ETERNITA': PIOGGIA.


Oggi piove. Domani pioverà. Dopodomani anche e il giorno seguente pure. Per questa previsione mi sono affidato a due metodi infallibili: il meteo del colonnello Giuliacci, trasmesso stamattina durante il tg5, e il mio reumatismo al braccio sinistro.
Sarà l’occasione migliore per verificare la teoria di Madonna la quale insiste nel dire che la perfezione della sua pelle non è dovuta, come i più maligni credono, a creme prodotte grazie all’estrazione di midollo di neonati del terzo mondo ma al clima piovigginoso dell’Inghilterra. La teoria, che per valore scientifico è seconda solo a quella altrettanto attendibile che la donna deriva dalla costola di Adamo mi convince poco ma se così fosse per il fine settimana dovrei avere anche io l’incarnato puro e luminoso di Madonna, ma quella originale, quella che fa i miracoli.
Per ora i soli effetti riscontrati di questo colpo di coda invernale, come dice sempre Giuliacci, mi ha portato ad aspettare in ufficio che la burrasca terminasse di spazzare via alberi, scoperchiare tetti e ribaltare macchine, tanto più che il mio motorino credo sia l’unico essere inanimato ad aver sviluppato la metereopatia.
Di conseguenza si muove esclusivamente se il cielo è terso e sgombro da nubi, se la temperatura è compresa tra il i 18 e i 35° e l’umidità non è superiore al 25 %, il che fa del mio scuter un mezzo davvero utile.
Mi dirigo verso il motorino nel momento in cui la pioggia sembra essere meno insistente. I fiumi che corrono lungo i marciapiedi, complice il formidabile sistema fognario romano, non nel senso della città di Roma ma fatto dai romani, quelli di 2500 anni fa, portano via con se detriti, tronchi d’albero e carcasse di mucche affogate. Le pozzanghere sono così profonde che, se ci cadi dentro, o sei Pellizzari, il campione mondiale di apnea ad alta profondità o il tuo corpo verrà restituito alla terra non prima di 5 giorni.
Il motorino appena mi vede si mette a ridere. Mi ringrazia per la fiducia ma dice che con questo tempo lui non si muove, oltretutto ha una fortissima emicrania quindi resta li al parcheggio.
Poco male, prenderò i mezzi.
Mentre vado alla fermata vengo assalito da almeno 4 indiani che vendono ombrelli e mi chiedo se non siano loro, in quanto indiani e quindi maestri nell’antica danza della pioggia, a far cadere acqua per incrementare le loro vendite (si lo so che non sono gli stessi indiani di Bufalo Bill, ma sono sempre scuri di pelle e stranieri e tanto basta).
Ora, in se, tornare a casa con gli auto, o auti se lo dici alla romana (ricordando al resto degli italiani che da noi l’auto è l’atobus di linea), non richiede tanto tempo.
Basta prendere per un tratto il bussino elettrico, grande quanto il bagno di un intersiti e come questo portatore di vibrioni colerosi e poi il 71 che mi porta dritto sotto casa.
Adoro prendere questo auto. Visto che va verso la stazione Termini, è pieno di immigrati che abitano li intorno e spesso mi ritrovo ad essere il solo italiano. Siccome le etnie sono solitamente cinesi, filippini e peruviani, tre tra le razze più basse del sistema solare, per me, che sono il più basso, ma solo della terra, è una bella sensazione essere visto li dentro come una stanga (è per questo che da anni medito di trasferirmi a Pechino o in un’altra di queste capitali di gente bassa ma di cui ignoro i nomi).
Il 71 è una linea all’avanguardia, il che significa che l’autista non deve bestemmiare ogni 45 minuti perché il motore gli va in ebollizione e che ha un televisorino al centro della vettura che ti da notizie interessantissime tipo l’oroscopo, il meteo (tante volte uno non si accorgesse che fuori c’è il nubifragio del secolo) e le cose da vedere zona per zona (ho già fatto domanda per includere casa mia ma dicono che è più sputtanata del Colosseo e preferiscono favorire dei siti meno noti). La sola pecca di questo auto è che è stato disegnato da un progettista con gravi disturbi della personalità. In sostanza l’area interna ha la famosa forma geometrica del “serpente che ha ingoiato l’anatra”. Una figura assai nota agli studenti d’architettura. Questa consiste in un spazio molto largo al centro che si restringe a imbuto verso estremità, proprio dove ci sono le porte per salire. Ora io non so se vi è mai capitato di prendere un auto con il borsone della palestra, il portatile a tracolla, un ombrello di quelli rubarti in spiaggia allo stabilimento “La stella dell’Adriatico” e tutto questo cercando anche di obliterare il biglietto. In più, montato da altre 45 persone inferocite e pronte ad uccidere pur di salire, manco fosse l’ultima scialuppa di salvataggio del Titanic. Ma dico, c’è bisogno di una laurea per capire che sarebbe meglio togliere qualche sedile e fare gli ingressi più ampi?
Fatto sta che finalmente arrivo alla mia fermata e ne approfitto per andare alla GS per fare un po’ di spesa. Arrivo alla cassa e trovo lui, il barbone polacco di San Lorenzo, quello che dice “curva, curva” a tutte le donne che vede (io una sola parola so in polacco ed è Curva che significa: puttana, ma non mi chiedete perché la so). Alla sua puzza si possono applicare gli stessi principi fisici della propagazione del suono: come per il fischio del treno, ti accorgi che sta arrivando già 20 minuti prima, poi più si avvicina più la puzza si intensifica, e poi mentre si allontana, se nel frattempo non sei collassato dal fetore, ne senti l’olezzo per altri 20 minuti.
Ora immaginatevi ad averlo davanti mentre il cliente prima di lui ha fatto la spesa in previsione di un prossimo inverno atomico.
Come se tutto questo non bastasse, il polacco arriva barcollando alla cassa ed è li che assisto alla scena più surreale del mese: porge alla cassiera il suo solito cartoccio di vino bianco da tavola nel tetrapac a marchio GS, usato dalle massaie per cucinare arrosti e dai mafiosi per sciogliere i cadaveri dei rivali, e lei cosa gli chiede?
“Hai la tessera punti GS?”.

PS: per la cronaca, io sono a 18015 punti.
La poltrona Giunone di Sciatò d’Acs è ormai praticamente sotto il mio culo.

45 commenti:

Gan ha detto...

Insy, ma i 18015 punti li avrai mica fatti a suon di cartocci di vino in tetrapac, eh? Spero di no, a meno che tu non li abbia usati esclusivamente per l'igiene del water. Ormai l'hanno detto anche al TG1 che nel vino in cartoccio ci mettono il WC-Net, anche se il ministro DeCastro ha giurato che non fa male, e anzi, previene le incrostazioni di calcare all'intestino.

airens2604 ha detto...

ah,il 71,che linea memorabile!
se è il tuo giorno fortunato,è pieno di barboni che ci dormono dentro per tutto il tratto staz.tiburtina-p.zza san silvestro,se invece non è il tuo giorno fortunato,i barboni non ci sono ma l'odore è rimasto!
il polacco davanti al gs invece ormai è un'istituzione!fa parte di san lorenzo almeno tanto quanto piazza dell'immacolata,il gs non sarebbe più lo stesso senza l'alcolizzato polacco davanti!

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

AIRENS: immagino quindi tu sia di zona...

Anonimo ha detto...

insy non è che domani ti trovi il tuo scuter sdraiato sui cartoni alcolizzato sotto una coperta? così tanto per essere solidale col polacco di san lorenzo???
noi lo diciamo sempre...
certe cose solo a te possono capitare!!!
per la nostra gioia... eh già!!!

bacio insy SEI LA MEJIO!!!

airens2604 ha detto...

si insy!studentessa residente a san lorenzo!magari qualche volta al gs ti ho pure incrociato...!
complimenti per il blog!ci passo a dare un'occhiata tutti i giorni e una risata me la strappi sempre!

Anonimo ha detto...

anche al mio paese c'era un barbone stile il tuo "matrassia ucraina curiza", lo chiamavamo zio cello, da cellofan, perchè di solito dopo aver sentito la puzza ti vedevi arrivare un omino misclen fatto di strati (almeno un centinaio)di sacchetti di cellofan dei vari supermercati (probabilemnte lui aveva tutte le tessere hehe).
La cosa buffa è che nonostante tutte le mattine andasse ai giardini pubblici per lavarsi alla fontanella ( ci metteva almeno un paio d'ore, per levarsi i sacchetti perchè poi per lavarsi un paio di secondi erano sufficienti... l'acqua era fredda in inverno, beh dicevo che nonostante si lavasse praticamente tutti i giorni il fetore era davvero insopportabile, quando saliva sull'autobus la gente usava il martelletto d'emergenza per spaccare i finestrini e darsi alla fuga, io fortunatamente essendo un pennellone di un metro e novanta stavo con la mia testona oltre il livello dell'atmosfera e respiravo solo ozono.

Paolo

Quadraretto View ha detto...

....ma ke è l'Ulusse di Joyce ?

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

QUADRARETTO: e che ti devo dire. ieri sera ero ispirato.

Quadraretto View ha detto...

...hai visto le foto di spetteculess? "che bel volto!!", dopo sto precedente dovresti mostrare le tue , almeno occhi naso e bocca ,li hai nei posti giusti

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

se è per questo ho anche un corpo.

Hector ha detto...

tutti hanno un corpo ,ma nel tuo caso è meglio che punti sulla simpatia!

Anonimo ha detto...

No insy, resta anonimo, non per sfiducia nelle tue qualità estetiche, ma perchè senza volto le tue avventure sono anche un po' nostre (ma tu le descrivi meglio).

PS Certo che il tal Apo a scrivere quello che scriveva con quella faccia lì, deve avere un gran coraggio (e un ego smisurato).
Mikele

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

tanto lo so che non sei quell'HECTOR, lui va solo sui siti di moda:)

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

MIKELE, tranquillo, non ci penso propio:)

redrum_ ha detto...

ah tu scrivi i post la sera? io riesco a scrivere solo rubando tempo in ufficio... anche perchè mentre tu ieri scrivevi i rotoli di qumran io vedevo l'amica stylist, quella alta che pure tu conosci, che faceva il suo debutto in tv partecipando a una trasmissione su all music. è stata tanto professionale e soprattutto cattivissima, doveva esprimere dei pareri e ha massacrato la tipa in questione. abbiamo adorato... :)

suora laica ha detto...

poverina la "tipa in questione"da quando essere cattivissimi e massacratori è una virtù , chi è autorevole non è autoritario....probabilmente voti Berlusconi o Santanchè

primo ha detto...

adesso toglimi un dubbio..
A me in qualsiasi supermercato chiedono sempre se ho la tessera, e alla mia risposta negativa nessun cassiere mi propone MAI di farne una.
Quindi io continuo a non averne..
Ora mi chiedo: "quelli che possiedono una tessera Conad, o Gs, SMA, quel che sìa.. da dove l'hanno raccattata? ereditata da qualche avo lontano forse? è uno status che si tramanda di generazione in generazione tipo titolo nobiliare?ne possiederò mai una?"
..
congratulazioni per la tua prossima poltrona sciatòdAcs!

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

PRIMO: spiacente, ma il gran maestro della loggia massonica GS mi ha intimato di non rivelare come sono entrato in possesso della mia tessera punti.

redrum_ ha detto...

primo: le altre non so, ma la fidaty a me è arrivata d'ordinanza quando mi son trasferito a milano, insieme alla tessera del servizio sanitario. credo anche che possano essere utilizzate indifferentemente per entrambi gli usi...

suora laica, non si dovrebbe parlare di chi si vuole votare, comunque mi sbilancio su chi non voterò: entrambi quelli che hai nominato, di certo. La questione è che la cattiveria in certi ambiti è davvero una qualità. e la moda secondo noi è uno di questi. soprattutto quando si parla di rappresentazione, di interpretazione, di falsità. insomma, pensa a meryl streep ne "il diavolo veste prada"... e la mia amica è sulla giusta strada!

ghettoculturale ha detto...

@redrum: l'ho vista, l'ho vista la tua amica, su IN PROVA, vé? Quella col caschetto nero alta più o meno 2 metri e mezzo?
Brava, professionale e crudele, proprio quello che ci vuole per ogni stagista. E lo dico da ex (e probabilmente futuro a vita) stagista.

Quadraretto View ha detto...

purtroppo oggi troppo spesso si confonde la professionalità con la cattiveria...non credo che quest'ultima da sola sia una "qualità"...è talmente provinciale pensare che essere cattivi sul lavoro ci renda bravi..

Quadraretto View ha detto...

ero barfly from work..

redrum_ ha detto...

no guardate la mia era una mezza battuta. ovviamente la cattiveria in sè stessa non è una qualità. ma la mia amica è molto brava nel suo lavoro, quindi la sostanza c'è, e poi diciamocelo, la concorrente era insopportabile percui era non solo giusto essere obiettivi e non "far finta" di niente, se c'erano delle lacune da rilevare... ma anche divertente farlo con quel tono severo da maestrina.

ricordiamoci che la trasmissione è più vicina alla finzione che alla realtà... un po' di teatralità dava sapore...!

primo ha detto...

bof.. fanculo alle tessere dei supermercati, tanto una poltrona sciatò non starebbe bene nella mia casa di cartoni..

apo ha detto...

@redrum
questi tuoi post li adorerebbe Spetteculess

18N ha detto...

Insy, visto il diluvio universale ormai imminente, con i punti del GS ti conviene prendere l'arca di Noè invece della poltrona Giunone (una poltrona femmina in casa tua? possibile?). Se poi decidi di salvare i ghei dall'estinzione imbarcando una coppia di ciascun esemplare, io e il mio troppobello abbiamo già pronti gli infradito per la crociera.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

18: per essere inbarcate le coppie devono poi riprodursi e mi sa che te e il tuo ragazzo avreste problemi...

18N ha detto...

Insy, ho detto "SALVARE I GHEI" mica l'umanità. Per i diversi da noi c'è il panfilo della Binetti.

Daron ha detto...

Insy, non riesco a smettere di ridere... Aiutooo!
Degli "auti" romani, ricordo tante avventure che in qualsiasi altro luogo (romano e non) non mi sarebbero mai e poi mai capitate! Sulla vita e le vicende che capitano lì sopra, ci si potrebbe sceneggiare una sitcom senza alcuno sforzo di fantasia!
In particolare, ricordo che i conducenti non sapevano i nomi delle vie percorse o delle fermate! O_O Erano a conoscenza esclusivamente dei capolinea! Sembravano cavalli coi paraocchi e la carota appesa davanti agli occhi! Da forestiero, per sapere dove scendere dovevo affidarmi agli altri passeggeri più esperti... Poi ho imparato anch'io.

hector ha detto...

sto post è a un binario morto , cabia post

MariagraziaBoscono ha detto...

Hector ma sei tu?
Abbiamo vissuto insieme a Madrid...immagino che sarai sempre più bono...

Gan ha detto...

@ Mikele: non è gentile sparlare degli assenti. E nemmeno chic. Se vogliamo è un pò da fruttarola, ecco. :P

forzApo ha detto...

@ Mikele: Gan ha ragione. E poi mi spiegate che ha fatto di male il povero Apo? Ha visto uno che non gli piaceva e l'ha scritto nel suo blog. Mica ha pubblicato una foto del tipo in questione e offerto una taglia. Tempo fa, Insy ha sputtanato la "Babbuina di Baia", poi ha deciso di sostituire l'immagine. Bello o brutto che sia (a me piacicchia) Apo è pronto a farsi sputare in faccia da tutti (compreso il diretto interessato). Chi è senza peccato, scagli la prima pietra

bonovero ha detto...

@ forzapo (addirittura)
Come sei epico e biblico!
come già o scritto a Apo , ora che sappiamo il suo viso deve cambiare alter-ego la fighetta bionda e bella non la può più fare ,nessuno lo condanna anzi in questo suo atto ci vedo un perverso eccesso di masochismo

mik ha detto...

federico aka apo aka spetteculess forse ha fatto tutto questo per un bukkake di sputi

angie ha detto...

ragazzi, vorrei ringraziare tutti per i consigli preziosissimi che mi avete dato per la mia prossima festa fetish.
Giuro che ne farò tesoro e vi manderò anche una foto.
Giuro.

Un bacio a tutti.

Airens, ho visto che sei passata di qua...io l'ho detto che tu mi dai delle grosse soddisfazioni...

Anonimo ha detto...

veramente scoprire chi è insy non è così difficile basta solamente un po' di spirito di osservazione quando si va su "certi siti" :)

Anonimo ha detto...

non ti preoccupare insy non svelerò mai il tuo segreto! :)

Quadraretto View ha detto...

beh basta che vai su google, digiti la più checca di roma e clicchi su "Mi sento fortunato"...
eccoti la insy...

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

FORZAAPO: ti rispondo dopo di che non voglio più sentir parlare de sto Apo sul mio blog: la babbuina l'ho "sputtanata" per il semplice fatto che mi ha spaccato il labbro senza alcun motivo se non la sua follia. ben altra cosa è insultare gente solo perchè t'hanno dato picche o sono fidanzate con l'oggetto del tuo desiderio. Stop.

18N ha detto...

ANO: mi dici su quali siti devo guardare? (dimmi i siti che poi cerco: Roma, passivo, 3X anni, moro, max 1 metro e 70)

INSY: una volta ho chattato con uno secondo cui lavori in un'agenzia di pubblicità oppure fai l'assicuratore. Tutto sommato preferisco la prima...

Buona scuola a tutti!

Gan ha detto...

Non dite alla mamma di Insy che suo figlio fa il pubblicitario! Lei lo crede ballerino di lap dance al Muccassassina! :P

halfblood ha detto...

oh mio dio che fatnastica previsione meteo! e per la settimana prox cosa ci aspetta?..... mi dite che ne pensate di questo post? --> http://flyingwords.ilbello.com/?p=63

Anonimo ha detto...

18n no non dirò neanche su che siti guardare! Io l'ho scoperto da solo ed è giusto che anche tu lo faccia da solo! :P

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good