mercoledì 1 agosto 2007

la DIVA VANITI. PARTE II. Di ritorno dall'edicola.


Scusate, sono appena tornato dall’edicola dove ho avuto un incontro di lotta libera con il figlio ghei coatto dell’edicolante che indossa solo canotte Devid Hemilton e gins attillati Pit Stop. Lo sapevo che era stato lui. Ha confessato subito non appena l’ho minacciato di sputtanare alla madre le sue “tendenze” (come se la poverina fosse affetta da cecità). In cambio c’ho rimediato anche una copia gratis di Elle Decor.
Torniamo alla rassegna.
Insomma la Ilton è in odore di santità. In un’intervista a cuore aperto e, incredibilmente, a cosce strette, la Silvio Pellico di Beverli Ils dice riferendosi al carcere (tenetevi forte perché cito paro paro): “E’ stato traumatizzante ma credo ci sia una ragione a tutto ciò che accade (quindi, mi chiedo: perché ti hanno liberata?). E a me Dio ha dato un intervallo per capire cos’è davvero importante (certo con tutte le cose a cui deve pensare immagino abbia però ritagliato una mezz’oretta di tempo per darti una dritta sulla vita). Ho avuto modo di leggere molto (ma se sei stata dentro 20 minuti!!). Soprattutto la Bibbia (e di nuovo: come hai fatto a leggere la Bibbia se sei stata al fresco il tempo di una messa in piega? Cos’era la versione Bignami?). Sono sempre stata religiosa (lo intuivamo dai balletti smutandati sui tavolini delle discoteche di Miami)…e ho recuperato il senso della spiritualità (vogliamo aggiungere altro?).
A pagina 79 segnalo una svolta nella vita di Miguel Bosé: la prima intervista da quella di Worrol del ’79 su Interviu in cui il giornalista non gli chiede se è ghei o bisex!
Poi seguono i soliti reporag di politica che salto a piè pari, tanto non li capisco.
Arrivo a pagina 115 e mi prende un coccolone. No, vabbé, è un colpo basso anche per un attivista come me.
La storia di un transessuale da uomo a donna che racconta la sua storia insieme alla figlia 15enne che, nel servizio, viene ripresa sempre di spalle come fosse un collaboratore di giustizia o un intervistata vittima di soprusi nel programma “Donne al bivio” della Sampò. Lei, 44 anni, vestita come la figlia adolescente, con i fiori tra i capelli, dichiara: “ mi sono rimaste le spalle da muratore (ma guarda che si notano appena…) e la voce è quella che è”. Complimenti al suo coraggio (ma anche al nostro).
Poco più avanti, la rubrica di cucina, stavolta dedicata agli uomini. Il titolo: “Quando la moglie è in vacanza”: ricette di tonno scottato e polpette di pesce. Scusate…ma quando la moglie va in vacanza il marito va a mignotte, no a fare tonno scottato e polpette.
Chiudo segnalando il delirante Capitani. Dice che è la settimana giusta per i cancro ma lo intuisco dalla cornice rossa intorno al segno, non dal testo che è come al solito comprensibile come il bugiardino del Cardiomicil.

3 commenti:

frontix ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
frontix ha detto...

... a me stì due (bredd e giorg) non me la contano giusta... te che ne pensi, Insy???

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

ma si saranno du'ricchionazzi...