lunedì 14 gennaio 2008

BENNI XVI, UORLD TUR 2008


Benni XVI è la sua bend vi aspettano:
lunedì 14 gennaio ore 21 al Palalottomatica di Roma, dj set di Ruini MC;
martedì 15 su rai2 a “La prova del cuoco” dove proverà a battere la squadra del peperone preparando uno strudel bavarese di pastafrolla e frutti di bosco;
mercoledì 16 doppio appuntamento: alle 18 consegnerà il primo premio alla gara ciclistica delle 5 terre in Liguria poi di corsa, a bordo della papamobil, verso gli studi di “Porta a porta” dove, con l’ausilio di un plastico realizzato dalle monache di clausura del convento dei Santissimi Quattro, ci rivelerà il nome dell’omicida di Garlasco suggeritogli da quello che lui stesso ha definito “colui che tutto vede e sa”;
giovedì 17 poi tutto alla Sapienza dove Benni XVI inaugurerà il 705° anno accademico dell’università più antica d’Europa con un illuminante discorso nel quale, speriamo, ripeta stralci del suo ultimo hit “Spe Salvi” nella quale ci ricorda che se la scienza contrasta la Verità rivelata, deve fare pippa e retrocedere.
Voglio anche io entrare nella scuderia dell’agente di Benni perché deve essere davvero uno in gamba e sono convinto che, se continua così, la conduzione della prossima edizione de “I fatti vostri” è sua.
Francamente non riesco a capire molto il motivo per cui il Papa, che tra l’altro è anche capo di uno stato Straniero, venga chiamato ad inaugurare l’anno accademico di un’istituzione che per sua natura dovrebbe essere laica, tanto più visto che non si limiterà a tagliare il nastro rosso o a lanciare una bottiglia di Cristal sulla statua bronzea della povera Minerva ma molto probabilmente ribadirà la concezione cattolica della sapienza (che a tratti mi sembra essere una contraddizione in termini).
Per l’occasione ci sarà anche il solito parter composto dalla frangia più estrema per partito del Lecca Lecca che spesso va in giro con falce e il martello nel culo e il breviario tra le mani e che vede in Uolter Veltroni l’esponente di spicco (anche lui esempio di talento poliedrico infatti, ricordiamo suoi: la creazione di un festival cinematografico, l’edizione di un libro di critica musicale e del romanzo: “La scoperta dell’alba” e, prossimamente la regia del nuovo video di Ana Betz).
Ma la cosa che invece ci dovrebbe riempire di orgoglio e farci tirare un sospiro di sollievo in questo delirio neocattolico è la reazione indignata di 67 docenti e di moltissimi studenti (per lo più di facoltà scientifiche) pronti a organizzare un sit in e altre manifestazioni contro la presenza del Papa giovedì prossimo.
Ovviamente il rettore ha cercato subito di giustificare invece la presenza di Benni XVI il quale ha dichiarato che “al di là delle divergenze d’opinione bisogna accogliere il Papa come uomo di grande cultura e profondo pensiero filosofico, come messaggero di pace e di tutti quei valori che tutti condividiamo” che, detto così mi chiedo allora perché non invitare il prossimo anno anche il fondatore di Scentologi visto che, del resto, la religione di Tom Cruis si basa sugli stessi principi.
In fondo che importa se nel ’90 Gio’ dichiarò che “il processo a Galileo fu ragionevole e giusto” ,che poi sarebbe come dire che, per la concezione dell’epoca, l’eccidio dei cristiani nei circhi romani era una cosa comprensibile (e in effetti, con questa storiella del relativismo storico-culturale, direi proprio di sì).
Io il 17, se posso vado a manifestare sotto la statua della dea della sapienza che già immagino abbia già lo scudo davanti al viso per nascondere l’espressione di vergogna davanti all’ennesimo tentativo di ingerenza clericale da parte della Chiesa, già pronta a sostituire i testi di scienza con una più veridica Bibbia.

35 commenti:

Gan ha detto...

Insy, piccolo appunto. In Italia l'università più antica risulta essere Bologna (1088) , seguita da Padova (1222) e da Vercelli (1228).
La Sapienza è del 1303. No sai, solo per la precisione. :-*

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

GAN, grazie per la correzione. Avverto subito la redazione di Repubblica, fonte dalla quale ho attino l'informazione...

bagley ha detto...

a me nn dà fastidio che ci sia il papa all'inagurazione,ma la cosa che andrà a fare il solito pistolotto chiuso nell' immaginaria papateca di cristallo,e nessuno potrà dirgli niente;a questo punto che gli affianchino qualche altra personalità,una cosa tipo inagurazione a staffetta,che ne so........moira orfei o la stessa ana betz che sono personaggi paspartù.ANA,che è 'sta Anna,ne sarebbe snaturata tutta l'essenza.

left men ha detto...

Ripeto "le conquiste non sono mai definitive", G.Ferrara Prolungamento Vatican-Power(RI)attacca le coppie omosessuali, (ri) attacca la 194 equiparando (con la moratoria sulla pena di morte)le donne ai boia.L'ivasione barbarica è in atto e il principe è Benni XVI,machiavellico , aggiusta il tiro, dice di essere incompreso e strmentalizzato. Veltroni evita polemiche, evita lo scontro e la bulimia vaticana continua....
Insy il 17 saro con te!
Io porto i panini e le catene ,tu i lucchetti e le bevande

Gan ha detto...

A me dà fastidio chi ce l'ha invitato. Non potevano chiamare la Marcuzzi e farle fare una lectio magistralis sul bifidus exensis?
O Anna Moroni a parlare del polpettone? Tanto la competenza in fatto di scienza sarebbe stata uguale.

leftmen ha detto...

Gan & Bagley, è tradizione che il papa sia ospite dell'apertura dell'anno,il problema è l'incompatibilità etica, andava bene prima , il significato della venuta del papa era di buon auspicio e benidizione, ma con l'irigidimento politico del vaticano è giusto che le cose cambino, oggi il papa rappresenta rottura discordia selezione aloontanamento, quindi incopatibile con l'ambiente univesitario che pur esendo d'ispirazione cattolica eè LAICO LAICO LAICO

Andrew ha detto...

Io ho le prevendite per il Palalottomatica, aggiungendo 3 euri si può partecipare al rave organizzato dalla Cei in Cappella Sistina. Unica condizione per la partecipazione è dare tutti le spalle all'entrata.

Ovviamennte il 17 ci saremo. Io e le pummarole.

bagley ha detto...

quello che intendevo io,è che il papa ad ogni sua affermazione,chiude la porta,e lascia che il dibattito si svolga alle sue spalle,nn dico che dovrebbe andare a porta a porta(anche se apprendo che sarà presente:)),ma ogni tanto far sentire la sua voce in mezzo a quella degli altri,nn sarebbe male,soprattutto sapendo che le sue parole potrebbero essere usate dagli altri in qualsiasi modo.
D'accordo con te sul fatto che le conquiste nn siano definitive,tremo per la legge sull'aborto,nn perchè sia incinto,ma perchè è sì partita in sordina la sua messa in discussione,ma ora ogni giorno sento il coro dei favorevoli che si allarga;ieri sera c'erano la binetti e la santanchè da anna la rosa a parlarne,morfeo mi ha preso ma sto morendo dalla curiosità di sapere cosa si sono dette in quel salottino.Chiaramente e contro tutti i miei principi mi aspetto di essere più d'accordo con la santanchè.

Papagirl ha detto...

ma durante questi rave e dj set quale sarò il ruolo dei ferventi Papaboys? ..e le guardie svizzere faranno da buttafuori e il dress code quale sarà? "o hai costosissime scarpe Gucci come il Papa o non entri"..Ah! sti clericali si che se sanno divertì

Leftmen ha detto...

Machiavelli diceva che la politica è lontana dall'etica , il Papa (il Vaticano)appositamente lavora a più livelli, ti dice che il demonio esiste e non dorme mai,(per le masse)però poi fa discorsi con passaggi articolatissimi e ambigui x poi (dopo aver visto i risultati) ritrarre,aggiusta il tiro o raddoppiare la dose.
il problema e che vedono l'Italia come il giardino di casa loro e i nostri politici i loro giardinieri

simone ha detto...

se si porta appresso pure padre georg, prendo il primo eurostar da milano, vado anche io all'inaugurazione, mi apparto con georg con la scusa di parlare di "dialogo sui massimi sistemi del mondo" e mi lewinskizzo per un'oretta buona. Tanto sempre di palle si tratta, no? ;)

Rupert ha detto...

Ciao Insy,
sei mai stato ospite della facoltà di Psicologia della Sapienza?
Qualora la risposta fosse negativa, sappi che non avresti ancora diritto d'indignarti e, soprattutto, che dovresti poi farlo coi tantissimi gay che la popolino e si preoccupino quasi esclusivamente che non si sappia di loro, perfino quando parlino con voce meno tenorile d'un castrato preso a calci nelle palle - se si potesse fare! - per due ore!
A me è capitato di vedere e sentire di tutto, soprattutto quando abbia preparato certi esami; ho dovuto ripetere quello di Psicologia clinica quattro volte, poiché il titolare di cattedra è omofobo quanto pochi ed esigeva che, nell'andare a commentare i casi clinici, si sostenessero le sue teorie.
Esempio: una volta, ci chiese di spiegare, immedesimandoci nel ruolo di psicologo, quali consigli avremmo dato ad una madre disperata che richiedesse il nostro parere per via del figlio, ventenne, non ancora fidanzatosi con una donna - ovviamente(!) - e che non accettasse di buon grado che lei continuasse ad organizzare festicciole in casa, invitando le figlie delle sue amiche per "smuoverlo"!
Tieni conto che potrei faxarti in qualunque momento copia dei casi clinici che siano stati somministrati ogniqualvolta mi sia presentato all'esame!
Basterebbe, però, che t'andassi a leggere il suo libro sull'analisi della domanda per scoprire riguardino tutti donne e un solo omosessuale; ebbene, a suo avviso, sembra che non possa esisterne una sola minimamente equilibrata interiormente - dunque, è pure misogino! - e l'unico caso che riguardi un gay è quello d'un sieropositivo, poiché pare altresì che il nostro orientamento sessuale e l'infezione HIV siano per lui indissolubili!
Sai quante volte mi son sentito dire fossi stupido a non adeguarmi al suo punto di vista?
La tesi di tanti colleghi gay era che, in privato, avrei potuto continuare a fare ciò che volessi e, in effetti, per portarmi a letto tutti gli uomini che hanno consunto le loro lenzuola, a me non basterebbero dieci reincarnazioni!
Fermo restando i più "romantici" si giurino eterno amore inginocchiati nei bagni d'uno qualsiasi dei piani!
Per oggi, non parlerò degli psicologi gay, poiché il discorso sarebbe lunghissimo.
In sintesi (si fa per dire): potrei essere anch'io d'accordo sul fatto che non dovrebbe essere il Papa ad inaugurare l'anno accademico, od a fare qualsiasi altra cosa per cui lo s'invitasse all'università, tuttavia, vorrei pure precisare non lo consideri più il peggior nemico degli omosessuali; dal punto di vista psicologico-psicanalitico, anzi, le sue dichiarazioni omofobe ricondurrebbero a quella che è la funzione del Super-Io, ossia, rappresentare un sistema normativo-valoriale solo ribellandosi al quale si può affermare la propria individualità, acquisendo sicurezza in se stessi e maturando interiormente.
Purtroppo, io credo che siano ancora troppo pochi coloro che desiderino cogliere tale sfida e risulti più semplice addossare ad altri le cause d'una nostra mancata emancipazione sociale e politica.
Mi sono così ricollegato anche al tuo intervento di qualche giorno fa, peraltro, senza alcun fine polemico; anzi, volevo esortarti a non infervorarti troppo, e inutilmente, poiché finisci pure col fare molti più errori ortografici del solito! ;-)
Con la stima di sempre,
un saluto.

Suzywong ha detto...

Guarda,L.Ron Hubbard (fondatore di Scentologi) nn lo invitano solo xkè è già 6 metri sotto terra...in ogni caso il Tom Cruis ha già dato disponibilità x per l'anno venturo.

Eventualmente...siccome giovedì io nn ci sarò x meri motivi tecnici(sò lontana lontana lontana...), potete mica portare un paio di pomodori al Ratzi anche da parte mia?Grazie.

liberal ha detto...

che cosa struggente sarebbe se tutti, allievi e docenti indossasero una t.shirt con scritto eretico.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

RUPERT, capisco il tuo punto di vista ma qui l'omosessualità non c'enta nulla ne tanto meno il tuo docente di Psicologia. Qui si difende un principio non un comportamento singolo.
Il tuo insegnate non è rappresentativo della Psicologia, il Papa lo è invece della Chiesa quindi quello che dice lui ha un valore assoluto e insindacabile.
Poi il fatto che alcuni docenti non siano così "illuminati" non mette al riparo da critiche chi dell'oscurantismo ne fa, nel vero senzo della parola, una fede.
Mi scuso con te e con quanti mi leggono per gli errori di ortogbrafia che sono una summa di ignoranza e dislessia:)

X SUZI: ho un chilo di pomodori al macero da una settimana.

identity crash ha detto...

se si va a la sapienza io ci sto ma sulla maglietta voglio scriverci "benny facce er miracolo...sparisci!"
come cittadina italiana pagante affitto, bollette e tasse, ne ho le palle, metaforicamente parlando, piene.
chuss
a

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

IDENTITY, organiziamo e andiamo insieme.
PS: allora l'apparecchio vado a farmelo mettere in turchia?

identity crash ha detto...

assolutamente sì. la tipa che mi ha curato era pure carina e ci stanno meno velate che in italia.

Rupert ha detto...

Ero consapevole del fatto le mie parole si prestassero ad un'obiezione come la tua, semplicemente giusta. :-)
Onestamente, considerato mi occupi di fenomeni paranormali e mi confronti sempre con scienziati, o pseudo-tali, trovo altrettanto dogmatico lo scetticismo di molti, pronti perfino a negare l'evidenza, qualora non possano essere 'misurati' secondo i principi del metodo scientifico.
Ciò vale, purtroppo, per moltissimi altri campi, a cominciare dalla ricerca medica e gli interessi miliardari che si celino dietro la lotta, vera o presunta, a molte e diffuse malattie.
Naturalmente, in termini generali, preferirei anch'io che prevalesse un atteggiamento razionale e serio e che ognuno confinasse al proprio privato la credenza in Dio o qualsiasi altra; più che altro, ho approfittato per inviarti nuovamente un saluto!

ErPupone ha detto...

Scusare l'offtopic, ma...rupert...hai la tastiera rotta, sei straniero o hai la bulimia da congiuntivo? ;-)

andrea ha detto...

ahahah..."bulimia da congiuntivo" non è male...erpupò, sei er mejoooo!

beckett ha detto...

"Bulimia da congiuntivo"è una di quelle locuzioni di cui d'ora in poi abuserò(alla stregua delle frasi minchione di Simona Ventura, vanno bene ovunque)..Grande erpupone..

[Gan, visto che sei ferrato, io frequento la seconda-in ordine cronologico di fondazione-università d'Italia:-)]

Gan ha detto...

Ciao Beckett! Padovani gran dottori, vicentini magnagatti, veronesi tutti matti. La uno, la due o la tre?

Binzi ha detto...

Comunque un mio amico che "sa" mi ha detto che lunedì Benni XVI entrerà nella Casa del Grande Fratello...oh, è sicuro... e cercherà di convincere la Trans a farsi riattaccare l'uccello e la famiglia di divorziati a pentirsi stando sui ceci 100 giorni. Se ci fosse anche un frocio...pare che lo deflagri in prima serata.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

BINZI, sei il solito ammanicato...quindi giovedì è l'ultima occasione che abbiamo di vederlo prima che entri a cinecittà!
Andiamo!

Niky Rocks ha detto...

Ma se il rettore dell'università voleva un "messaggero di pace", un "portatore sano di valori tradizionali", un "candido esempio di purezza" e un "ingenuo simbolo di fratellanza", non era più semplice se gli mandavamo una colomba?

Guglielmo ha detto...

la mia considerazione non riguarda ovviamente questo blog o altri...ma era necessario tutto questo polverone su questa faccenda? vorrei sbagliarmi ma alla fine quello che ne esce vincitore è la Benny (che leggo da Repubblica, non andrà più alla sapienza); Non avrebbe avuto più effetto il disertare? Il Papa e quattro gatti all'inaugurazione dell'anno accademico; gli avrebbe ugualmente fatto capire che non è ben accetto in un mondo prevalentemente laico ma senza alzare tutto 'sto polverone

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

A GUGLIE', l'importante è che non sia nadato. fosse andato anche nel deserto totale avrebbe comunque avuto un valore simbolico. E in questioni così delicate la forma è il contenuto.
Poi quale poverone? Lui ha detto che sarebbe andato, gli studenti hanno protestato e lo avrebbero dimostrato con una manifestazione. Mi pare una dinamica normalissima.

Anonimo ha detto...

Benny annulla la visita. BENE
Prodi e Veltroni lo difendono ed esprimono profondo rammarico. MOLTO MALE
Vedete? il vero problema non è il Papa o quello che dice (quello fa il suo 'lavoro' e sappiamo già che non cambierà mai). Il problema è che in Italia ci sono persone che ancora lo ascoltano e lo temono, a partire dalla classe politica (compresa e...rabbrividisco...quella della sinistra laica).

Guglielmo ha detto...

beh, il polverone è stato creato ovviamente dai media perchè giornali, trasmissioni ed altro non credo abbiano ignorato la cosa...anzi; in più si sono ovviamente mobilitati tutti i più illuminati ed illuminanti dei nostri politici facendone il caso di questi giorni...e che debba sorbirmi, in questi giorni, tutto 'sto sfoggio di papaline ovunque vada sui siti Internet delle varie testate giornalistiche..beh, meglio le notizie su britni :-)
Sono d'accordo con te che in situazioni come questa, la forma è il contenuto...però credo che anche un discorso con quattro gatti avrebbe sortito qualche effetto :-)
OOT: Ti è piaciuto "Io sono legenda"?

allaraba ha detto...

insy è chiaro..fintanto che due studenti sfilano e s'incatenano non succede nulla..metti che un INSY LOAN manifesti apertamente il suo dissenso ed ecco che: annullato!
senti Insy scriveresti un paio di righe anche al mio ufficio spiegando che dovrebbero mantenermi sollevandomi dall'obbligo di presentarmi in ufficio e lavorare?!
ma prodi, ma vuoi scrivere un paio di righe anche a lui?
groupie

beckett ha detto...

Gan, la due..In realtà la mia provenienza è, anche culinariamente(coniare termini, che passione), tutt'altra..Ma Gan sta per..?[ganzo?Oh fly, dimmi di no:-)]

Gan ha detto...

OT: Beckett, i gatti sono ottimi! Dopo Gan ci sono altre lettere, ovvio. Ma non -zo, spiacente.

IT: dopo lo schiaffo di Anagni, lo schiaffo della Sapienza: godo come un gatto che contempla il rogo di Vicenza!

Anonimo ha detto...

Ho letto tutti gli interventi... su, coraggio ragazzo, torniamo a scheccare (dove nessuno ci batte) ed evitiamo di parlare solo perchè altri ci hanno imboccato.
Se però il fervore anticattolico è irrefrenabile, quando vi sarete sfogati suggerirei di affrontare altri temi su cui certamente sarete ferratissimi in quanto tuttologi: "la sinistra campana e la monnezza" o "cosa fa pecoraro (eh, sì... il NOSTRO pecoraro!) invece di curarsi delle discariche campane?"
ciao

rdm ha detto...

Lascio il mio commento con incommensurabile ritardo ma le compulsioni da PR mi spingono...

x Insy: nel pezzo di repubblica del 12 si parla di "uno degli atenei più antichi d'Europa"... e comunque è il più grande di sicuro!!

Per la piega OT presa dai commenti: organizziamo un gruppo di lettura con commenti sul blog di Insy? propongo l'Inchiesta su Gesù di Augias e Pesce!

Baci a tutti!