lunedì 22 ottobre 2007

E CON QUESTO LI HO INAUGURATI TUTTI.



Arrivo un po’ tardi all’inaugurazione di una delle serate che nella scorsa stagione hanno reso la vita ghai romana più eccitante di una partita di Scarabeo, più originale del mascherarsi da Pulcinella a Napoli durante il carnevale, più sorprendente del palinsesto di rete 4 il sabato santo (che alterna un anno sì un anno no “La tunica” o “Il re dei re”): le mirabolanti notti dell’Alien.
La prima cosa che noto legando il motorino e scattando una foto ad un orso polare parcheggiato in doppia fila davanti la pizzeria “quelli di via nizza” è un’autoambulanza (ovviamente con le catene montate visto che faceva così freddo che sembrava di stare a Verhojansk, la città più ghiacciata della Siberia).
Mi avvicino e chiedo al portantino cosa sia successo: forse qualcuno ha abusato di “integratori chimici”. E quello, con l’indolenza di uno che quel lavoro lo fa perché costretto da un’ingiunzione del tribunale e non perché è il suo lavoro mi risponde: “la passerella”. Li per li non capisco. Entro, non faccio in tempo a fare 5 passi che cado a terra. Mi rialzo, mi guardo intorno e solo allora capisco la sibillina risposta del paramedico. Ora quando uno dice che rinnoverà un locale, ci si aspetta un’imbiancata alle pareti, delle luci nuove rispetto a quelle usate per illuminare il set de “La Locomotiva” dei fratelli Lumier, o che addirittura abbiano trovato il modo di fare dei bagni che non si intasano anche se butti l’incarto di una gomma ma non chi piazzino una passerella da sfilata di moda (mannaggia ai ghie e a sta passione per il fescion) che taglia in due la sala, in più, alta 30 cm per cui nessuno la vede ma tutti ci si scrociano.
Non so però se questa cacchio di passerella l’hanno messa perché gli organizzatori prendono un tanto a gesso nel Centro Traumatologico Romano o perché prima che arrivassi c’era stato uno di quegli originalissimi momenti d’animazione con go go boi dai muscoli messi male e alla rinfusa che si agitano fuori tempo vestiti con fogli di carta da forno in alluminio improbabilmente motivata come un “omaggio” a Metropolis di Friz Lang, fatto sta che se vedi un amico dall’altra parte della pista o rinunci a salutarlo o ti porti un pranzo al sacco e ti appresti a fare la circumnavigazione del locale il che, detto questo, non è ancora la prova più difficile da superare. Infatti visto che se alle 2 hai ancora indosso una maglietta vieni visto come uno che forse si vergogna di avere 6 capezzoli come i cani e perciò vieni schifato, la cosa più rischiosa dello sgusciare tra la folla è il contatto “pelle-sudata-potenzialmente-fungogena” a pelle (sì, la tolgo pure io, ma tanto a quell’ora, storditi di alcol e droghe nessuno distinguerebbe neppure l’apollo del belvedere da Luciano Onder di Medicina 33).
Mi chiedo a volte perché spendere 50 euro e passa per qualcosa che indossi si e no mez’ora e che poi finirà buttata in qualche raccolta per i poverelli con la motivazione “beh, ormai me l’hanno già vista” (pensa allora se, coerente con questo pensiero, uno dovesse dar via cose mostrate molto più spesso, ma questo è un blog che vuole evitare la volgarità).
Finalmente trovo dei miei amici e degli amici dei miei amici che risaluto come fosse la prima volta perché me li presentano come fosse la prima volta e, mentre mi chiedo se ho davvero un viso così banale o se davvero è l’alzaimer il male dei nostri giorni, cedo a questo teatrino delle terze, quarte, ventesime presentazioni sempre delle stesse persone. A un certo punto mi si fa avanti persino mio padre e, anche lui, si presenta.
Per fortuna vengo dal compleanno del mio amico carissimo che, per non rivelarne l’identità, chiamerà con lo pseudonimo di Cri, dove ci siamo fatti allegri gavettoni di vino e spumante quindi non ricordo molto, ma credo sia una fortuna.
Come al solito, nessuno si è azzardato ad approcciarmi o a rivolgermi anche semplicemente la parola (preferiscono strattonarmi piuttosto che interloquire con me per chiedermi semplicemente: “scusa posso passare?”).
Vado in bagno perché credo che la ricetta “vino+gin tonic+negroni+amatriciana (poca ma pure quella fa)+freddo porco in motorino” oltre a non meritare un articolo sulle diete che fanno bene su “Salute” di Repubblica crea anche qualche imbarazzo di stomaco, e assisto in diretta a uno dei numeri da circo cinese che più mi colpisce: dal cesso (un metro quadrato per 45 cm) escono ben 6 omaccioni (sudati, rasati, occhiopallati) che si vedono consegnare da un tipo in giacca e cravatta, lì a nome della società Guinness, il record di “uomini entrati in uno spazio di quelle dimensione” (i precedenti detentori erano 8 ma erano cinesi quindi geneticamente predisposti e quindi eliminati).
Alle 4 getto la spugna.
Evito quindi le scene di panico da delle 5 quando la gente inizia a rinsavire e a capire che molti se ne sono andati, che a casa il letto è sempre troppo grande per uno solo e iniziano una ricerca disperata di “quello che ho schifato tutta la sera ma a quest’ora è meglio di una martellata su un dito”. Il rito è sempre tanto romantico. In genere l’approcci sono di vario tipo:
1) “ti va di fare colazione insieme al Cavallino?” (ovvero: ho voglia di sesso 1 a 1) (ndr: il “cavallini” è un bar della capitale ma la cosa inspiegabile è perchè tutti finiscano a fare colazione lì, anche se sono ad una discoteca di Belluno. Ideale per il rimorchio della staffa);
2) ti va una colazione con un amico da me? (ovvero io te e il mio ragazzo che chiamo “amico” perché un po’ mi imbarazzo a far vedere che sono uno sporcaccione); 3) “ci vediamo tutti a casa di amici per un cill aut, vieni?” (ovver omega orgiona in case in culo a Giove dove poi finisci per essere rigirato come un calzino e andartene l’indomani camminando scalzo in stato di confusione totale sul ciglio di una strada consolare chiedendoti “dove sono?” ma soprattutto: “chi sono?”).
Alle 5 sono a casa con le mie gocce di En (dose massima consigliata: 36 ma io con meno di 40 potrei uscire e iscrivermi a una gara di triatlon). Nonostante l’overdose dormo comunque 4 ore, il resto della domenica è solo noia e documentari sulla fabbricazione dell’alluminio su Istori Cianel.

PS: pauered bai: Max

43 commenti:

bagley ha detto...

Con l'abbigliamento vado sulla tiscert o sulla classia polo,se mi sento in forma,leggermente zugate(per quelli fuori dalle zone a rischio eruzione del Vesuvio,leggi leggermente aderenti).Nn sono un grande compratore,ma mia madre mi ha trasmesso il virus del comprare in previsione,se quando ero piccolo mi vestiva come sbirulino-oversaiz per tenere le cose più tempo possibile,ho avuto la mania che mi è fortunatamente passando,di comprare cose strette in previsione di un dimagrimento,col risultato di avere una decina di pantaloni che hanno visto la luce del sole 3 volte in 5 anni.Ora credo che stia per iniziare il mio periodo pail,nn sarà adatto per la passerella,so pure che è fatto con la plastica,ma è una delle poche certezze della mia vita.

bagley ha detto...

che mi fortunatamente è passando,nn è dovuta al mio inglese madrelingua che esce fuori,mi sarebbe piaciuto usarla come scusa,ma invece è solo frutto dell'unico neurone,che dovrebbe correggere una frase intera,e nn solo il tempo del primo verbo.

stee ha detto...

adoro i locali dove vieni sottoposto ad approfondito esame rettale piuttosto che ti si chieda 'permesso' per passare.
e tu hai anche meno posti dove può succedere [ups, scusa, sai, la gente spinge] che scivolino le mani.
però... in genere nei locali così fichi il cesso è alternativo, che so, con le pareti rosso cupo e il lavandino istoriato nella roccia o tutto di alluminio ionizzato o con uno specchio a parete lato turca, dove ci si può contemplare a figura intera nel mentre nell'espletamento (location igieniche esistenti e provate qui a torino).
hai una scrittura piacevole, sai? complimenti

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

ti ringrazio STEE:)

Fabio F. ha detto...

Ma guarda un po', pensavo che l'approccio della "colazione" fosse una prerogativa dei timidi e formali giapponesi, invece scopro che viene utilizzato anche dalla fauna gaio-italiota.. che pensavo fosse almeno più diretta e sfacciata nel proporre le cose.
I tuoi non sono post, sono documentari: non si finisce mai di imparare :D

Buona settimana!! ;)

F.

zeroboy ha detto...

ti giuro mi fai troppo ridere

Andrew ha detto...

Nonostante ami gli orsetti l'Alien lo boicotto per l'invasività della pubblicità che ne fanno e soprattutto di "certi-sui-pierre". E non aggiungo altro... :)

Anzi sì: sei troppo divertente ;)

Villico ha detto...

Bah,io sono tornato sabato all'Hub(ridente e vivace discoteca gaia di Lucca, città altrettanto vivace come un monologo di Carmelo Bene) dopo che mi ero ripromesso di non metterci piu piede.
Beh devo dire che presi con la giusta filosofia sti posti ti danno delle grandi soddisfazioni, aaah davvero!!
La novita di quest'anno era la Darcherumm, si, all'aperto! Che con il freddo che faceva la gente entrava in totale rigor mortis, cosi non ti devi preoccupare se ti viene duro o no. Che momenti che soddisfazione.
Però da noi all'ora dei saldi non sono cosi audaci,addirittura vi invitano a colazione?? Qua il massimo che possono fare in più e incrociare lo sguardo per due secondi pieni e poi tornare a schifarti. Eh beh paese che vai... Cmq Insy, la maglietta no!! Ti prego almeno tu...

redrum ha detto...

in effetti sta cosa del toples da te non me l'aspettavo. da Manid'oro magari sì (che ricordiamo si ritrovava pure in mezzo a dei cil aut al mattino, ma almeno quello era colpa del suo coinqui e non sua). comunque, da te proprio no.

(ok stasera credo che mi lascerà senza cena)

Anonimo ha detto...

Mitica la tipa che vende i lecca lecca nel bagno. Uno spasso.
Superman

frontixx ha detto...

Insy ma la foto del post che rappresenta??? non riesco ad interpretarla... sarà mica un test psicologico della serie "dica cosa ci vede in quest'immagine..."???

zugzwang ha detto...

Villico hai perfettamente ragione, sia all'Hub che al Mama non sono così audaci ad invitarti per una colazione, però la faccia tosta di fare certi commenti, urlettini, proposte che fanno perchè sanno che te non le accetterai mai, per non parlare poi di mentre sei a ballare o a bere qualcosa, dove nella calca ti senti costantemente delle mani che ti toccano un pò ovunque ed i più audaci si spingono anche dentro i pantaloni, cavolo!! Se volevo essere violentato andavo sulla metro a Milano nell'ora di punta!!

Villico ha detto...

aaah zugzwang( un nick piu facile no eh?) ma perchè a te ti palpano pure?? Mamma c'ho proprio la rogna io eh??

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

VILLICO ZUG:
a me l'Hub piace, venni lo scorso gennaio e mi divertii parecchio. poi ha quel che di discoteca di provincia, con i ghei in camicia e le sopracciglia tatuate. epoi, linopn mi conosce (quasi) nessuno ;)
se torno ci vediamo.

FRONTIX!!! E' alien, quello del film!! santa lucia!!

REDRUM: uno le prova tutte, pure la pelle a rovescio se potesdsi (poi non è che sia proprio un catorcio...)

ANDREW: alla fine il sabato quello c'è e quello ti prtendi a meno che non ti piaccia Amigdala dove pure vorrei andare, sai i ghei alternativi, purchè si lavino, potrebberop essere terreno pertile...

ZEROBOY: grazie dell'apprezzamento

Villico ha detto...

si Insy, infatti quando c'eri te c'ero anchio con il mio amichetto di Figlineville:)

Manid'oro ha detto...

Brutta roba l'invidia, eh, redrum! ;)
Solo perchè ti manca il fisicdiurol (haha), eccoti a infangare il tuo povero coinquilino (ed ex amico!)che - tengo a precisarlo - ha ballato solo una volta senza tiscert (al mamamia, quest'estate).
Quanto ai cillaut nella stanza accanto alla mia, se vuoi ho ancora una copia delle chiavi della mia vecchia residenza. Una domenica mattina te le presto e ti puoi imbucare (solo a fini di studio, chiaramente).

Ps. Insy, perdonami l'uso privato del mezzo pubblico (a proposito di palpeggiamenti, che bello considerare il tuo blog come un autobus all'ora di punta), ma qui mi si provoca e dovevo reagire.
Quant'è per il disturbo?

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

VILLICO ma alloraq tu sei...(chicazzosei? :) )

gofordynamite ha detto...

A me piace quando parte il rimorchio della staffa e nessuno comunque mi caga di pezza. A parte il freak di turno con la gobba e lo smanicato che mostra spalle ossute o inesistenti, e a parte il colosso umano coi denti d'oro e gli occhi che si mandano a fanculo a vicenda.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

MANI: come hai detto te: è tutta invidia (a proposito, ma sti cill aut a milano? che faccio salgo il prossimo we? sai se avanza un posto? )

redrum ha detto...

manid'oro lasciamo in pace il povero insy, certi panni sporchi si lavano a casa. immagina che te lo dica con lo stesso tono (e lo stesso tailleur) di Annette Bening in american Beauty: NE PARLIAMO QUESTA SERA A CENA.

insy caro, mai dubitato che tu senza maglietta faccia la tua figura, tranquillo... :D

Villico ha detto...

No vabbè Insy, ce semo visti de sbieco due mezze volte, una per il compleanno del Figlinese:) ma mai parlati,quindi è ovvio che nn mi inquadri, anche perche nn mi inquadra mai nessuno a me!! cmq è lui che mi ha fatto conoscere questo "Adorabbbile" Blog...

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

GOFOR:
io in genere mene vado prima del raschio del barile delle 5. in primis perchè mi viene l'ansia dopo una certa ora e poi perchè accendono di botto le luci e io in genere a quell'ora ho la faccia sciolta come una statua di madam Tussò abbandonata accanto a un calorifero per 3 ore.

Manid'oro ha detto...

Insy, il disturbo per l'occupazione del blog lo sistemiamo con una copia delle chiavi della mia vecchia dimora.
Il mio ex coinquilino è solito rincasare la domenica mattina con gruppi di minimo 5 persone (qualche volta comprendono anche donne...mah!) che poi si trattengono in casa fino alla domenica sera/lunedi pomeriggio (dipende dalle dosi di integratori chimici).
Il momento migliore nell'anno e mezzo vissuto lì?
Un lunedi pomeriggio quando, rientrando dal lavoro, uno sconosciuto esce dal bagno e mi chiede "scendo al bar di sotto a prendere le sigarette. ti posso citofonare per rientrare?...il tuo coinqui è uscito".
Poi capisci com'è che uno si sacrifica e va a vivere con redrum! :)

redrum ha detto...

...e nonostante tutto, dopo 2 mesi in casa con redrum vorrebbe tornare a rispondere al citofono...

vedi tu... :)

Anonimo ha detto...

Straoridinario ....i commenti sulla colazione ....cacchio quante cose mi sto perdendo !

grazie della compagnia col tuo blog, sto insegnando anche a i beduini a leggere in Italiano per dasse una svejata !

mi piacerebbe tu andassi a vedere il blog

http://secretdubai.blogspot.com

e facessi un articolo appropriato sulla situazione...baci baci ...

Marco

سبحان من بكت من خشيته العيون

سبحان من كان أمره بين الكاف و النون

سبحان الله عدد ما كان و ما سوف يكون

سبحان الله و بحمده ... سبحان الله العظيم

http://secretdubai.blogspot.com

البحث العالمية الأخرى. وكان السر في

Al Marco

frontixx ha detto...

Al Marco scusa la curiosità... forse ti sembrerà una domanda ovvia... ma come si fà a scrivere in arabo al computer??? c'è la tastiera in arabo???

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

VILLICO: io c'ho una memoria visiva da autistico, mi ricordo tutto e tutti anche se accanto mandano un video del becsteig sul calendario de "i Die Du Stad". qundi capace che t'ho inquadrato, basta immettere 2 o 3 coordinate (colore, capelli, altezza, gusto di gelato preferito).

MANI: io mi prenoto per un cill auto ma non più ti 7 che poi mi viene l'ansia.

REDRUM: aviss'baca' a do' cammin'iss'!! (fattelo tradurre da mani)

MARCO: ci vado si, anche perchè inizio a non sapere più che scrivere visto che ho la vita piatta come l'elettroencefalogramma di DJ Francesco

Anonimo ha detto...

si, dipende da dove compri il computer.
Il mio l'ho tovato sotto la sabbia qui e ha la tastiera in arabo...e un traduttore simultaneo che non mi da pace ;)

Marco senza Al

redrum_ ha detto...

insy: antonella non capisco, parla più pianoooo

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

RED: com'è il linc delle cozze?

patate riso e redrum ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=Cxy6Wl1WtZM

comunque aspetta che veniamo io e mani d'oro a recitartelo dal vivo, ci viene molto + espressivo...

ludik ha detto...

La passerella. Grazie per il post, mai farsi cogliere impreparati per certe serate. Saluti, L.

Anonimo ha detto...

Grazie Ale,

Per spunti maggiori e per avere un idea di come vogliono far apparire il luogo ...dai un occhiata a questi ...

Part 1: http://www.cbsnews.com/sections/i_video/main500251.shtml?id=3366044n


Part 2: http://www.cbsnews.com/sections/i_video/main500251.shtml?id=3366046n

anche solo il primo e' ok

Marco

Villico ha detto...

Dè insy, non posso mica mettermi a dare le mie coordinate fisiche sul tuo blogghe!!Poi mi vergogno e un posto più una mazza:)

redrum ha detto...

scusa Marco ma già che ci siamo...

ho visto il filmato. a parte che io mi sarei fermato alla pubblicità del Tahoe ibrido (che faceva rabbrividire) comunque ho sempre sognato di fare un giretto a dubbai. sai mica se c'è un raianer che ci arriva? tipo un orioalserio-dubai o una cosa simile? perchè secondo me è il posto giusto per la mia persona. di classe, poco pretenzioso, clima temperato...

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

VILLICO, vabbè che sei amico del figlinese (che adoro con ogni fibra di questo corpo ormai esausto), ma datte una svegliata: sul mio blog c'è l'indirizzo "privato" che nessuno legge!! :)
INSY

Anonimo ha detto...

Caro Redrum (che suona come MURDER letto al contrario tratto dal film Shining)....,

1."Clima temperato" qui non ci sta ...ha fatto dai 42 ai 50 gradi da Giugno fino a settimana scorsa ...ora si respira fino ad Aprile.
2. Qui di "poco pretenzioso" ci sono soltanto i cammelli ...e ora che sono addobbati afesta per la fine del Ramadan, neanche loro.
3. se Las Vegas con steroidi ti sembra di "classe" ...

A parte gli scherzi, e' un bel posto da visitare ...un po aggressvo ma bello.

Alitalia viene giu tutti i gg da Milano a circa 600Euro, Emirates da roma a circa 700 e Austraian o Air France spesso hanno tariffe intorno ai 500 ...niente raianair o isiget.

Se sei amico di insy loan , sei anche mio amico, pessero' volentieri del tempo con te quiggiu' ...

Marco

Villico ha detto...

OPS!! UN C'AVEVO MICA FATTO CASO, TI HO SCRITTO;)

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

VILLICO, non mi è arrivato nulla. scritto indirizzo giusto?

frontixx ha detto...

Caro Marco, se i locali (intesi come "tipi") meritano, credo che sarebbe il caso di farci un salto... il mondo arabo esercita pur sempre il suo fascino... ;) tu che ne pensi?

Andrew ha detto...

Mah...mi si vede in discoteca una volta ogni 6 mesi. Però porto sempre dietro l'amuchina perchè di gente che non si lava è pino il mondo ;)

Istori Chanel Totti ha detto...

ti consiglio di passare a Minias.
Io con 40 gocce di En potrei risolvere un sistema di equazioni differenziali a 6 incognite e recitare a memoria i nomi delle modelle che hanno sfilato per Dior dal 1960 al 1970.

INSY LOAN E LO STATO DELLE COSE ha detto...

Si, ISTORI, devo cambiare altrimenti tanto vale che mi attacco ai fiori di Bac.